Quantcast

Automobilisti indisciplinati sulla SS20, sindaci di Airole e Olivetta chiedono apparecchio leggi targhe

«Il rispetto del segnale semaforico e dei limiti di velocità dovrebbe essere dettato dal senso civico di ogni utente della strada», scrivono i due primi cittadini

Olivetta San Michele. Le richieste dei sindaci di Airole e Olivetta San Michele, Maurizio Odoero e Adriano Biancheri, in merito al comportamento indisciplinato degli automobilisti che percorrono la Strada Statale 20:

«In riferimento alle numerose segnalazioni verbali da parte di automobilisti, motociclisti. nonché del personale preposto al presidio/sicurezza antincendio h 24/24 di mancato rispetto quotidiano dell’impianto semaforico (segnale rosso) posto all’imbocco della galleria “Cima di Rovere” su strada statale s.s.20 in comune di Airole (Im), si informa la cittadinanza che le scriventi amministrazioni comunali hanno inoltrato istanza congiunta alla prefettura di Imperia avente ad oggetto la richiesta di autorizzazione per installazione di apparecchiatura per lettura targhe per continuo mancato rispetto dell’impianto semaforico su strada statale SS20 imbocco galleria “Cima di Rovere” – km. 138+111 comune di Airole (Im).

Sono state informate da sempre le forze dell’ordine territorialmente competenti (stazione carabinieri di Ventimiglia principale) del comportamento scellerato di automobilisti e/o motociclisti per il continuo mancato rispetto dell’impianto semaforico ancor quando erano in atto i lavori di adeguamento degli impianti tecnologici ai sensi del d.lgs n. 264 del 05/10/2006 in materia di sicurezza per le gallerie della rete stradale trans-europea nelle gallerie “Cima di Rovere – Lamberta”.

Abbiamo chiesto e ottenuto da Anas il posizionamento della macchina di presidio anti-incendio (salvo le ronde obbligatorie all’interno delle gallerie) in postazione all’imbocco della galleria “cima di rovere” (lato Airole) sia come deterrente nonché per un controllo più mirato e puntuale all’individuazione dei veicoli che violano l’impianto semaforico, anche indotti magari in errore dal primo semaforo relativo al cantiere dei lavori di posa in opera per adeguamento dei nuovi guard rail, posto subito dopo il bivio per Airole sempre su strada statale s.s. 20 in direzione Olivetta San Michele (Im).

É stato chiesto a Anas di poter potenziare la luminosità prima del semaforo in località trucco e all’interno della “galleria bocche” oggetto dei lavori di adeguamento impianti tecnologici ai sensi del d.lgs n. 264 del 05/10/2006 in materia di sicurezza per le gallerie della rete stradale trans-europea.

Abbiamo chiesto a Anas di rispettare la tempistica contrattuale per i lavori all’interno della galleria “bocche” e di ultimare nel minor tempo possibile i lavori di posa in opera per adeguamento dei nuovi guard rail del cantiere stradale posto subito dopo il bivio per Airole sempre su strada statale s.s.20 in direzione Olivetta San Michele (Im) alla chilometrica 138+1 al fine di poter eliminare il disagio causato dal posizionamento di ulteriore impianto semaforico, si fa comunque presente che i comuni non hanno competenza sulle tratte di strade statali, in quanto l’ente proprietario delle strade statali (nello specifico la s.s.20) e’ l’Anas – compartimento di Genova (Ge).

In ogni caso, il rispetto del segnale semaforico, unitamente a quello dei limiti di velocità, dovrebbe essere dettato dal senso civico di ogni utente della strada in quanto sia l’osservanza che il rispetto delle norme del codice della strada contribuirebbero in maniera significativa a ridurre, se non annullare definitivamente, l’insorgere di situazioni di pericolo, anche gravi, alla pubblica incolumità».