Quantcast

Vaccini «Basta con le polemiche sterili del PD»

Lo dichiara l'assessore regionale Gianni Berrino

Sanremo. «In un momento delicatissimo per l’italia e gli italiani, per la Liguria e per i liguri fa rimanere veramente basiti questa continua disinformatia messo in atto dal Pd. Prima la inutile, dannosa oltre che diffamatoria polemica sui dati, poi quella veramente incredibile sollevata dal consigliere regionale Pd Ioculano, sul centro vaccinale di località Bigauda a Camporosso. In Provincia di Imperia è stato vaccinato circa il 18% della popolazione (percentuale record in Liguria) e circa il 10 % ha già ricevuto la seconda dose», dichiara l’assessore regionale Gianni Berrino.

«Proprio a Bigauda sono stati vaccinati migliaia di frontalieri. Oggi il centro ha chiuso perché sono state esaurite le dosi destinate proprio agli ultimi frontalieri in attesa. Ma il Pd invece di riconoscere che le dosi inviate in Liguria dal loro Governo non sono sufficienti e che il taglio nazionale di ulteriori 60 mila dosi di Astrazeneca destinate alla nostra regione che ha determinato un’obbligatoria e inevitabile rimodulazione delle vaccinazioni – con la conferma di tutti gli appuntamenti già fissati per il vaccino – preferisce fantasticare, affermando che le dosi destinate al ponente sarebbero state destinate al nuovo hub vaccinale di Genova. Troppo difficile dire che è colpa delle scelte romane, meglio cercare di scaricare le colpe sul Presidente Toti, sulla sua giunta e sulla sua maggioranza -prosegue Berrino – Ma si sa: le storielle durano poco, lo spazio di una verifica. Chi lo dice però a tutti coloro che si sono preoccupati perché domani dovranno essere sottoposti al vaccino e oggi hanno vissuto nella paura di non poterlo fare?» conclude l’assessore.

Anche Regione Liguria esprime «Stupore e amarezza a seguito delle accuse del Partito Democratico che, in una nota ai limiti della diffamazione, parla di ‘manipolazione dei dati’ da parte di Regione Liguria. I dati diffusi dall’Ente Regione sono elaborati e validati da epidemiologi, medici ed esperti che fanno parte di Alisa e della task force sanitaria. Parlare di ‘manipolazione’ significa non solo affermare un’assoluta falsità ma screditare il lavoro di tutti loro, impegnati da oltre un anno nella lotta al Covid-19, e creare confusione tra i cittadini. In un momento così importante e delicato in cui tanti soggetti, dai medici di famiglia ai farmacisti fino ai sanitari della sanità privata convenzionata, si sono messi a disposizione al fianco del sistema sanitario regionale per contribuire alla campagna vaccinale, Regione Liguria prende atto del contributo del Pd, capace solo di inutili e strumentali polemiche».