Quantcast

Turbativa d’asta, Terme di Pigna: la posizione della società

«L'acquisizione delle Terme, avvenuta tramite Asta e finalizzata lo scorso ottobre, è stata realizzata senza l'intermediazione di consulenti od agenzie»

Pigna. «A seguito di notizie diffuse in giornata da taluni organi di stampa, la nuova società proprietaria delle Terme di Pigna chiarisce di non aver mai intrattenuto rapporti professionali né di avere mai incontrato i signori Bisogno e Reda della AMI Case. L’acquisizione delle Terme, avvenuta tramite Asta e finalizzata lo scorso ottobre, è stata realizzata senza l’intermediazione di consulenti od agenzie. Il nostro team legale analizzerà la situazione per valutare eventuali azioni a nostra tutela». Lo dichiara Andrea Armando Bisso, general manager Otto Pigna S.R.L, in merito alla notizia dell’inchiesta della Procura di Imperia per turbativa d’asta, che ha portato all’arresto di due consulenti immobiliari e ad altri cinque indagati.