Quantcast

Tre nuove strutture scolastiche per le superiori nel distretto Sanremo-Taggia: il documento del Gruppo di Cultura politica della Fos

Promuoverà un confronto con gli istituti scolastici interessati per acquisire ulteriori elementi di valutazione rispetto alle specifiche esigenze nell'ambito delle nuove ed ampie strutture scolastiche

Sanremo. Come è noto, il 18 marzo scorso, presso la sede del Comune di Sanremo, si è tenuto un primo incontro sull’edilizia scolastica per le superiori del distretto Sanremo-Taggia.

Sull’argomento il giorno precedente (mercoledì 17 marzo) il Gruppo di Cultura Politica della F.O.S., ha inviato a tutti i soggetti coinvolti (amministratori, politici, dirigenti scolastici, AMAIE Energia e tecnici) un documento di sintesi per la realizzazione nell’ambito dei Comuni di Sanremo e Taggia di tre nuove Strutture Scolastiche per le Superiori.

«Nel documento venivano indicate le finalità di tali nuove strutture, i necessari progetti tecnici e le
opportunità per accedere ai finanziamenti. Certamente si è trattato di un incontro importante, date anche le personalità presenti; ma il senso programmatico di lungo termine da noi messo in campo, pur apprezzato, non è stato colto in modo compiuto. Per poter realizzare tale progetto occorrono almeno 5/6 anni (in linea con le scadenze previste dei possibili finanziamenti del Recovery Plan); pertanto le Autorità Scolastiche competenti hanno tutto il tempo per discutere degli aspetti organizzativi ed amministrativi, ma anche la possibilità di rimodulare o innovare i corsi formativi offerti» – dice il Gruppo di Cultura Politica.

Il Gruppo della F.O.S. ha apprezzato la disponibilità del Sindaco di Sanremo rispetto al completamento della Struttura Scolastica all’interno del Mercato dei Fiori di Bussana e la disponibilità del Sindaco di Taggia rispetto alla realizzazione di una unica e nuova Struttura per l’Alberghiero di Taggia. In questo contesto, il Gruppo della F.O.S. promuoverà un confronto con gli Istituti Scolastici interessati per acquisire ulteriori elementi di valutazione rispetto alle specifiche esigenze nell’ambito delle nuove ed ampie Strutture Scolastiche.

«Nello stesso tempo riteniamo necessario che alcune scelte (politiche ed amministrative di fondo), che spettano solo agli Enti Locali, vadano fatte in brevissimo tempo se si vuole intercettare una parte importante dei finanziamenti che lo Stato ha già impegnato (legge di bilancio 2021) o sta programmando (Recovery Plan 2021-2026)» – continua.

Il Gruppo della F.O.S., in attesa del prossimo incontro, ritiene necessario che il Comune di Sanremo faccia alcune scelte improrogabili e fondamentali, che sono:
a) affidare l’incarico per il completamento della progettazione esecutiva relativamente ai restanti spazi disponibili nel Mercato dei Fiori di Bussana. Tale progettazione è indispensabile per poter partecipare:
1) all’imminente bando che sarà emesso (nell’arco di alcune settimane), sulla base del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri pubblicato sulla GU n. 56 del 6-3-2021, avente come oggetto: “Assegnazione ai comuni di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, …. “. Si tratta di avanzare una richiesta di finanziamento per circa 8.500.000,00 € finalizzati al completamento della Struttura Scolastica all’interno del Mercato dei Fiori di Bussana;
2) al bando della Regione Liguria (previsto tra aprile e maggio) per il triennio 2021/2023 per ottenere i finanziamenti necessari sulla base della Legge di bilancio 2021.
b) decidere se rinnovare oppure no l’impegno, assunto alcuni anni fa (durante la prima Amministrazione Biancheri) per realizzare una nuova Struttura Scolastica per le Superiori in località Pian di Poma.

«Qualora l’attuale Amministrazione Biancheri intendesse rinnovare quell’impegno (data anche l’esistenza di un progetto di massima già presentato per il triennio 2018/2020,ormai scaduto), si tratta di provvedere, in tempi brevi, alla predisposizione di un progetto esecutivo al fine di poter partecipare (nelle migliori condizioni) al nuovo bando della Regione Liguria per il triennio 2021/2023 per ottenere i finanziamenti necessari sulla base della Legge di bilancio 2021.

Per quanto riguarda il Comune di Taggia, essendo stata già individuata la nuova localizzazione (negli spazi della ex Caserma “Revelli”) per l’Istituto Alberghiero, si tratta di procedere alla predisposizione del progetto esecutivo per poter partecipare al nuovo bando della Regione Liguria per il triennio 2021/2023 al fine di ottenere i finanziamenti necessari sulla base della Legge di bilancio 2021» – fa sapere Giovanna Baldassarre, portavoce del Gruppo di Cultura politica della Fos.

Il documento di sintesi distribuito in occasione dell’incontro del 18 marzo: Sintesi documento sull’Edilizia Scolastica 18 marzo.