Quantcast

Taggia, arriva la “farmacia sospesa” e le iniziative per la lotta all’endometriosi

Sono proposte delle volontarie del locale “Punto Donna”

Taggia. Arriva anche nel territorio comunale tabiese il modello della “Farmacia sospesa“. Questa iniziativa nasce da una proposta delle volontarie del locale “Punto Donna”.

L’idea del progetto è quella di coinvolgere le farmacie del territorio comunale affinché facilitino (con cadenza mensile) la presenza al loro interno delle volontarie che invitino il cittadino a contribuire all’acquisto di un prodotto non farmaceutico (detergente per l’igiene personale, latte per neonati e simili) da lasciare in una scatola per poi essere distribuito alle persone indigenti che non possono far fronte all’acquisto di tali beni.

Un’altra idea del Punto Donna sposata dall’amministrazione comunale è quella di sensibilizzare la popolazione sulla consapevolezza di una patologia – l’Endometriosi – poco conosciuta ma altamente invalidante e che in Italia colpisce oltre 3 milioni di donne e che è causa del 30-40% di infertilità femminile.

Per poter avviare queste iniziative il Comune ha deciso di utilizzare il logo del Punto Donna e far preparare 6 cartelloni, nonché 100 locandine e 200 volantini promozionali del Punto Donna da distribuire negli esercizi commerciali del territorio comunale. Fare poi installare nei pressi dell’obelisco in piazza Eroi Taggesi il cartellone rigido ( che sponsorizza il Punto Donna e le iniziative correlate) e far illuminare del colore giallo il monumento dal 22 al 28 marzo 2021.