Quantcast

Si alza il sipario sul Festival di Sanremo: Big e Nuove Proposte in gara, co-conduttori e ospiti della prima serata foto

Ad affiancare Fiorello e Amadeus l'attrice Matilda De Angelis e il calciatore Ibrahimović che dichiara: «Se sbaglio nessuno mi può giudicare perché non è il mio mondo»

Sanremo. Diodato e le note della sua “Fai rumore“, canzone vincitrice del Festival di Sanremo 2020 e simbolo del lockdown italiano, apriranno la 71° edizione della kermesse canora, in partenza questa sera.

Ad affiancare Amadeus e Fiorello sul palco del teatro Ariston ci sarà, in veste di co-conduttrice, l’attrice Matilda De Angelis, oltre al campione di calcio Zlatan Ibrahimović e all’eclettico Achille Lauro, membri del cast fisso. Loredana Bertè è invece l’attesissima super ospite di questa sera.

Spazio anche alla situazione sanitaria che l’Italia, come il resto del mondo, sta affrontando da un anno ormai, con la presenza di Alessia Bonari, infermiera simbolo della lotta al coronavirus che aveva mostrato sui social, attraverso il suo volto stanco e segnato dalla mascherina, quanto fosse duro il lavoro in prima linea all’interno dei reparti Covid.

I primi tredici Big che si esibiranno questa sera sono Arisa, Colapesce Dimartino, Aiello, Francesca Michielin e Fedez, Max Gazzè, Irama, Madame, Maneskin, Ghemon, Coma_Cose, Annalisa, Francesco Renga, Fasma, mentre per quanto riguarda le Nuove Proposte Gaudiano, Elena Faggi, Avincola e Folcast. I Big saranno votati dalla giuria demoscopica e si avrà già una classifica provvisoria, mentre i giovani passeranno sotto il giudizio di giuria demoscopica (33%), sala stampa (33%)e televoto (34%) che decideranno i primi due eliminati.

L’Ariston questa sera si presenterà sicuramente in modo diverso rispetto a come il pubblico ha imparato a conoscerlo; galleria e platea saranno vuote per la prima volta e al loro posto saranno adottati gli applausi finti, ma nonostante tutto il direttore artistico è pronto ad iniziare questa nuova avventura: «Finalmente è arrivato il 2 marzo, è un giorno che aspettavamo da tempo – ha dichiarato Amadeus – . La preparazione di questo Festival è sembrata più lunga, sembra sia passata un’eternità dall’ultimo Festival. Sarà una serata particolare, quello che succederà incuriosisce me per primo. Sono felice di essere con Achille Lauro, una giovane e bravissima attrice come Matilda De Angelis e sono onorato dalla presenza del campione Zlatan che mostrerà un lato che il pubblico non conosce. Me la immagino come una bella serata che possa intrattenere il pubblico che ci guarderà da casa», ha concluso, il direttore artistico che si dice anche pronto ad accogliere gli appelli dei lavoratori dello spettacolo: «Siamo in contatto per vedere se ci sono opportunità di fare qualcosa».

Un grande talento che l’ha portata a lavorare con attrici del calibro di Nicole Kidman: «Quando ho visto il palco dell’Ariston ho pianto, neanche davanti a lei mi era capitato – afferma la co-conduttrice di questo primo appuntamento Matilda De Angelis – . É un palco assurdo che tira fuori il meglio e il peggio di tutti. Speriamo che questo Festival sia unico nel suo genere e che non ce ne sia più uno così, ma sono contenta di questa opportunità».

«Quando Amadeus mi ha chiamato ho detto sì subito, siamo nella stessa squadra – ha dichiarato il calciatore svedese – . Quello che mi aspetta non lo so, sarà me stesso, per me è più facile fare gol, ma sono in buone mani, non sono preoccupato. Se sbaglio nessuno mi può giudicare perché non è il mio mondo, se faccio bene meglio, così ho un altro lavoro quando smetterò di giocare, sono carico e sicuro ci divertiamo. Il mio compenso andrà in beneficenza. Ho saputo che il Festival è l’evento più importante che c’è in Italia e lo faccio per restituire a questo paese tutto quello che mi ha dato.Vogliamo spaccare tutti i record e per questo sono qui», sono le parole di Ibrahimović.