Quantcast

Sanremo, presunto ordigno bellico davanti ai Bagni Paradiso. Scatta divieto navigazione e balneazione

Atteso l'arrivo dei sommozzatori Sdai della Marina per un sopralluogo

Sanremo. A seguito del ritrovamento di quello che sembra essere un ordigno bellico, la Capitaneria di Porto di Sanremo ha  emesso un’ordinanza con cui vengono vietati la navigazione, l’ancoraggio, l’immersione subacquea, la pesca, la balneazione e qualsiasi altra attività di superficie e subacquea nel raggio di 0,1 miglia nautiche (circa duecento metri, ndr) nello specchio acqueo  davanti ai Bagni Paradiso, sul lungomare Vittorio Emanuele a Sanremo.

A lanciare l’allarme, stamane, è stato un sub che a circa trenta metri dalla scogliera frangiflutti, nel corso di un’immersione ha avvistato un oggetto ferroso che spuntava dal fondale. Immediato l’intervento della Guardia Costiera. Al momento, però, non è possibile stabilire se si tratti di un vero e proprio residuato bellico o se, invece, banalmente, l’oggetto sia un banale rifiuto finito in mare.

In ogni caso, a scopo cautelativo, la Capitaneria ha vietato qualsiasi attività nel circondario in attesa dell’arrivo, previsto per lunedì, dei sommozzatori Sdai della Marina per un sopralluogo.