Quantcast

Sanremo, ingorghi stradali per i tamponi al Palafiori. Ventimiglia (Lega): «Ritornare alla vecchia stazione» foto

Questa mattina segnalati momenti di tensione tra i commercianti e gli automobilisti fermi in coda

Sanremo. «Riportare i tamponi alla vecchia stazione», è questo l’appello lanciato dal capogruppo in consiglio comunale della Lega Daniele Ventimiglia che interviene sulla vicenda degli ingorghi stradali che si vengono a creare, dalle prime ore della mattina, in corso Garibaldi, precisamente nei pressi del Palafiori dove vengono effettuati i tamponi drive through ai soggetti in quarantena domiciliare.

«Raccolgo per portarle all’attenzione dell’amministrazione comunale e dell’assessore alla Viabilità Massimo Donzella, le diverse lamentele dei commercianti della zona e degli automobilisti che attraversano quotidianamente corso Garibaldi. Questa mattina, mi segnalavano alcuni titolari di attività, si sono verificati anche momenti di tensione, scongiurabili se ci fosse un presidio dei vigili volto al controllo del traffico, spiega Ventimiglia.

Inoltre, come molti cittadini si stanno domandando da alcuni giorni, mi chiedo perché il drive through non sia stato lasciato presso la vecchia stazione ferroviaria. Soluzione transitoria, adottata durante il Festival, che si era rivelata vincente sotto il punto di vista della gestione del traffico e dei minori disagi dati ai commercianti del centro. Lasciata così com’è la situazione di corso Garibaldi si traduce in un incanalamento di automezzi che arreca problemi a tutti».