Quantcast

Sanremo, dal 1° aprile l’Avvocatura Civica diventa “avvocatura comunale”

Un servizio dotato di particolare autonomia

Sanremo. Questa mattina la giunta comunale ha adottato la delibera relativa alla modifica dell’Avvocatura Civica a seguito del collocamento a riposo del dirigente della stessa. Nell’ottica della razionalizzazione delle risorse umane e delle posizioni dirigenziali, l’attuale organizzazione dell’ente viene modificata prevedendo che, dal 1° aprile 2021, l’Avvocatura Civica diventi un servizio dotato di particolare autonomia denominato “Avvocatura Comunale”.

Il “Servizio Avvocatura Comunale” sarà compreso nella “Segreteria Generale” per gli aspetti di raccordo istituzionali e di coordinamento con la complessiva organizzazione dell’ente ma senza alcun vincolo di subordinazione al Segretario Generale e/o intermediazione di altre strutture in riferimento allo svolgimento delle altre attività professionali forense.

La funzione di direzione del “Servizio Avvocatura Comunale” sarà assegnata ad un funzionario avvocato di categoria D con funzioni di organizzazione, coordinamento e gestione degli affari legali mentre l’adozione di provvedimenti deliberativi, le determinazioni dirigenziali e comunque tutti quegli atti che impegnano l’Amministrazione verso l’esterno verranno adottati dal Segretario Generale su proposta del responsabile del “Servizio Avvocatura Comunale”. Per questo motivo, l’area delle posizioni organizzative viene modificata con l’istituzione, in sostituzione della posizione organizzativa “Avvocato”, di quella denominata “Direzione Avvocatura Comunale” che, pur mantenendo i contenuti di alta professionalità derivanti dallo svolgimento delle funzioni di consulenza legale, di rappresentanza e assistenza in giudizio dell’ente, è ampliata con l’attribuzione di funzioni di organizzazione, coordinamento e gestione degli affari legali.

«Questo provvedimento – commenta l’assessore al personale Silvana Ormeapermette la gestione e la funzionalità del servizio di avvocatura nel rispetto della valorizzazione delle responsabilità e delle professionalità presenti in Comune».

Inoltre, la delibera di questa mattina prevede anche l’istituzione del “Servizio Contratti e Appalti” incardinato nella “Segreteria Generale”. Si precisa che le funzioni connesse alla gestione degli appalti è attualmente sospesa in considerazione della sospensione, in via sperimentale, della Centrale Unica di Committenza sino al 31/12/2021 (in osservanza del cosiddetto decreto “sblocca cantieri”).