Quantcast

Pugilato, conferenza dei presidenti dei Comitati regionali: tracciate le linee programmatiche per il 2021

Concernenti la promozione e lo sviluppo dell'attività pugilistica

Genova. Si è svolta ieri, in un clima di estrema cordialità, la prevista conferenza dei presidenti dei Comitati regionali.

Nel corso della riunione, sono state tracciate le linee programmatiche, concernenti la promozione e lo sviluppo dell’attività pugilistica, che riguarderanno il 2021.

«Lo scrivente ha indicato i tre pilastri di tale linee:
1) implementazione dell’attività pugilistica regionale ed interregionale. In tale ottica, lo scrivente ha chiesto ai Comitati di programmare, entro il 2021, almeno due tornei interregionali per ciascuna Regione. Tornei che, se necessario, saranno finanziati dalla Federazione con gli opportuni stanziamenti di bilancio;
2) attuazione dei processi formativi che, considerato il fenomeno epidemiologico in corso, potranno essere erogati on line almeno per le materie che lo permettono. Per il Settore della formazione, chi scrive ha chiesto di programmare, sempre entro il 2021, almeno due corsi di aggiornamento ed uno di formazione per i tecnici nonché un corso di formazione riservato ai dirigenti sportivi. Inoltre, il sottoscritto ha evidenziato la necessita di individuare, all’interno delle Regioni, persone ovvero tesserati che possano prendere parte a corsi riservati alla categoria dei medici, e degli arbitri giudici il cui organico è assolutamente in sofferenza. Nel ribadire tale necessità, i Presidenti hanno chiesto di attuare misure concrete e tempestive per sopperire alle menzionate carenze che rischiano di minare l’attività pugilistica ordinaria;
3) consolidamento ed incremento del sostegno, anche con mirati contributi economici, alle società, ai tesserati e agli eventi pugilistici. In tal senso, la Federazione è disposta a fornire ulteriori erogazioni che saranno quantificate attraverso le opportune variazioni di bilancio.

I presidenti hanno mostrato la solita tenace determinazione e la loro estrema professionalità nello svolgimento del delicato compito di promuovere sul territorio, anche nella situazione drammatica che stiamo vivendo, l’attività pugilistica.

Per efficientare l’azione di coordinamento dei Comitati regionali e per incrementare la comunicazione tra centro e periferia della Fpi, è stata costituita una cabina di regia, sostanzialmente la Commissione Ctr, con a capo il Consigliere federale Mariangela Verna che fungerà da interfaccia tra il territorio ed il Consiglio. Ciò permetterà una più snella linea di comunicazione con il nostro fondamentale tessuto territoriale: società, tecnici ed atleti.

Il 20 marzo, si svolgerà il secondo consiglio federale nel corso del quale saranno esaminate ed approntate ulteriori misure di sostegno al movimento pugilistico nazionale» – fa sapere il presidente Fpi, Flavio D’Ambrosi.