Quantcast

Il Festival Printemps des Arts di Montecarlo prende il via domenica 14 marzo

Con l’Ensemble Intercontemporain e la Scuola di Vienna

Montecarlo. Pur con qualche modifica, due appuntamenti annullati e l’orario di inizio dei concerti anticipato al primo pomeriggio, il Festival Printemps des Arts apre domenica 14 marzo con un doppio appuntamento dedicato alla Scuola di Vienna. Protagonista l’Ensemble intercontemporain fondato nel 1976 da Pierre Boulez. Grande interprete della musica colta moderna e contemporanea, la formazione francese è capace di rispondere alle esigenze della composizione d’oggi, pur affondando radici nella produzione dell’inizio del Novecento.

Alle 14.30 al Museo Oceanografico i solisti dell’Ensemble intercontemporain proporranno pezzi intimi di musica da camera di Schönberg, Berg e Webern che incorniciano la musica di Liszt. Per il secondo appuntamento alle 16, all’Auditorium Rainier III, la stessa formazione, questa volta al completo, con il pianista Hidéki Nagano e la direzione di Matthias Pintscher, accosterà le musiche di Schönberg e Berg a quelle di Franz Liszt e Johann Strauss.

Domenica 14 marzo

Alle 14.30 – MUSEO OCEANOGRAFICO

INAUGURAZIONE

Anton Webern
Due pezzi, per violoncello e pianoforte

Arnold Schönberg
Fantasia, per violino e pianoforte, op. 47
Ein Stelldichein, per oboe, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte

Franz Liszt
La lugubre gondola I
Alban Berg
Quattro pezzi, per clarinetto e pianoforte, op. 5
Arnold Schönberg
Weihnachtsmusik, per due violini, violoncello, armonium e pianoforte

Solisti dell’Ensemble intercontemporain

Alle 16 – AUDITORIUM RAINIER III

Arnold Schönberg
Cinque Pezzi per orchestra (riduzione per orchestra da camera del compositore), op. 16
Johann Strauss
Rose del Sud, trascrizione di Arnold Schönberg per pianoforte, armonium e quartetto d’archi, op. 388
Valzer dell’Imperatore, arrangiamento di Arnold Schönberg per flauto traverso, clarinetto, quartetto d’archi e pianoforte op. 437
Arnold Schönberg
Sinfonia da camera n.1, per quindici strumenti solisti op. 9

Ensemble intercontemporain
Matthias Pintscher, direzione

Il Il programma