Quantcast

Flavio Di Muro: «Subito misure specifiche per il settore fieristico»

Il deputato leghista chiede al governo di adottare provvedimenti specifici

Roma. «La pandemia sanitaria ha messo in ginocchio il settore fieristico. Servono misure specifiche per promuovere e valorizzare l’attività delle imprese del settore che comprende oltre 200mila espositori che richiamano 20 milioni di visitatori, anche dall’estero. La Lega ha presentato una proposta di legge affinché l’Istat, entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore, definisca una specifica classificazione merceologica delle attività fieristiche ai fini dell’attribuzione del codice Ateco, distinguendo le esposizioni nei padiglioni fieristici al chiuso dalla modalità di commercio su area pubblica all’aperto. Si tratta di un’istanza avanzata dall’Associazione Fieristi Italiana che ho voluto recepire a tradurre in proposta legislativa. Occorre rivedere inoltre il sistema del sostegno a tutto il commercio su area pubblica, tra cui gli ambulanti, che nel frattempo a causa delle limitazioni hanno registrato incassi irrisori, al limite della sussistenza».

Lo scrive su Facebook il deputato Flavio Di Muro della Lega – Salvini Premier, primo firmatario della proposta di legge