Quantcast

Festival di Sanremo, Fiorello irrompe in sala stampa ed è subito show

I complimenti al sindaco: «Sanremo ha una ciclabile stupenda, ci tornerò fuori Festival»

Sanremo. «L’atmosfera è ancora più bella, perché c’è unità tra di noi». Lo ha detto Fiorello, irrompendo in sala stampa al teatro del Casinò di Sanremo. «Sappiamo che questo è un Festival che comunque andrà sarà indimenticabile. Sono onorato di esserci e tutto quello che sta succedendo non sono i problemi (pubblico, senza pubblico), i problemi sono altri, noi ci metteremo di impegno per cercare di regalare cinque serate spensierate, perché alla fine si parla di musica, di canzoni».

Sulle serate, lo showman ha anticipato: «Le gag? Non abbiamo preparato niente. Quindi il problema è che se non ci viene niente siamo fottuti». Secondo Fiorello, però, non sarà un problema, vista la grande sintonia con l’amico fraterno Amadeus: «Io e te, Ama – ha detto – Siamo come quegli uccelli, gli “inseparabili”, neanche Renzi riuscirebbe a dividerci».

Sul cast. «Amadeus ha fatto un Festival… E’ riuscito a fare un cast di cui nessuno si può lamentare. E’ riuscito a mettere insieme Willy Peyote e Orietta Berti. E’ come se in un governo ci fosse la Lega e il Pd, cioè qualcosa che non può mai accadere nella vita».

Non sono mancati elogi alla città di Sanremo e in particolare alla pista ciclabile sul mare, che Fiorello ha dichiarato di aver già percorso più volte. «Complimenti per la ciclabile – ha detto al sindaco Biancheri – L’ho fatta tutta, sia a piedi che in bicicletta, sono arrivato fino a Santo Stefano. Poi là si blocca, c’è un cartello e dice che ci saranno lavori. Poi si potrà andare addirittura fino a Imperia. Quindi mi sono ripromesso di venirci fuori Festival in vacanza».