Quantcast

E’ morto Raoul Casadei, il “Re del liscio” esordì al Festival di Sanremo nel 1974

Toccante il ricordo di Moreno degli Extraliscio, storico braccio destro di Casadei

Sanremo. E’ morto Raoul Casadei. A causa del Covid-19 ha lasciato la sua famiglia e gli amici all’età di 83 anni. Da pochi giorni era stato ricoverato all’ospedale Bufalini di Cesena per complicazioni causate dal contagio del coronavirus, dove le sue condizioni si sono rapidamente aggravate.

Nel 1974 esordì al Festival di Sanremo con “La canta”. Inoltre due dei suoi cantanti sono saliti sul palco dell’Ariston in occasione del 71esimo Festival di Sanremo. Si tratta di Moreno Conficconi, detto Il Biondo, storico braccio destro di Raoul Casadei, e del cantante e musicista Mauro Carlini, che diventò Mauro Ferrara perché Casadei aveva l’abitudine di soprannominare i membri della sua orchestra in base alla zona di provenienza, che si sono esibiti come Extraliscio insieme a Davide Toffolo.

«Io e Raoul che guardiamo il mare, è uno dei ricordi più intensi che ho, una cosa che quasi giornalmente facevamo quando commentavamo, il giorno dopo, lo spettacolo della sera precedente. Ho passato 10 anni, dal ’90 al 2000 al suo fianco, ero la sua voce, la voce che raccontava la Romagna. Le nostre famiglie hanno vissuto momenti bellissimi, ricordo la Vigilia di Natale con l’attesa della mezzanotte, con l’immancabile Baccala’. Poi le nostre strade artistiche hanno avuto percorsi diversi ma capitava che ci si incontrasse per le strade di Gatteo mare, poche parole ma sempre cariche di rispetto e riconoscenza. Stare al suo fianco è stato un onore e un privilegio. Porgo le mie sentite condoglianze alla Moglie Pina, ai figli Carolina, Mirna e Mirko». Con queste parole Moreno degli Extraliscio ricorda Raoul Casadei sui social.

Noto musicista e compositore italiano, Casadei divenne famoso per il contributo che diede alla diffusione del ballo liscio. Alla fine degli anni cinquanta iniziò a partecipare agli spettacoli dell’Orchestra Casadei, con la quale negli anni ’60 portò la musica da ballo romagnola in tutta Italia diventando così il “Re del liscio”. Nel 1994 l’Orchestra Casadei volò negli Usa, portando “un po’ di Romagna a New York” mentre nel 2019 venne insignito del “Premio Romagnolo dell’Anno”.

(Foto da Instagram degli Extraliscio)