Quantcast

Diano Riparte: «Rampa pedonale di via Battisti realizzata non a misura di disabile» foto

«Pendenze sbagliate», il gruppo di opposizione apre un nuovo fronte polemico con l'amministrazione Chiappori

Diano Marina. Il gruppo di opposizione “Diano Riparte” apre un nuovo fronte polemico con l’amministrazione guidata dal sindaco Giacomo Chiappori a proposito della rampa pedonale realizzata nei pressi dell’ex passaggio a livello di via Battisti.

«Con tutto lo spazio che si aveva a disposizione -scrive il gruppo di opposizione –  è stata realizzata con una pendenza superiore all’8 per cento, costituendo quindi un’assurda barriera architettonica di difficile e pericoloso superamento per portatori di handicap e mamme con passeggino. Nel migliore dei casi le rampe hanno pendenze del 15 per cento, quella, lato mare, accanto all’ex passaggio a livello raggiunge il 25 per cento, mentre la pendenza massima per i disabili è 8 per cento e non mi vengano a dire che non avevano spazio. Inoltre la suola è stata lasciata incolta e senza irrigazione,  un parapetto è ancora mancante dopo  mesi dal completamento dei lavori». 

«Gli interventi sono stati realizzati su un terreno che è in comodato d’uso da parte di Rfi e che le Ferrovie possono richiedere di rientrare in possesso. Quindi il comune ha speso centinai di miglia di euro su un terreno che non è di sua proprietà. La Corte dei conti non ha nulla da eccepire? », conclude Diano Riparte.