Quantcast

Coppia sul palco e nella vita, i Coma_Cose al Festival cantano l’importanza di rimettersi in gioco

In gara con il brano "Fiamme negli occhi", questa sera presenteranno la cover del brano di Lucio Battisti "Il mio canto libero"

Sanremo. Coppia sul palco e nella vita, il duo Coma_Cose è in gara al 71° Festival di Sanremo con “Fiamme negli occhi“.

Poetica cantautorale e suoni urbani costituiscono il nucleo della musica di Fausto Zanardelli e Francesca Mesiani, passati dal fare i commessi in un negozio di scarpe e accessori sbarcando il lunario al palco dell’Ariston dove cantano non solo l’amore, ma soprattutto l’importanza di rimettersi in gioco, come successo a loro in prima persona.

«Il nostro è un viaggio lungo quattro anni che ci è costato tanta fatica e ci piacerebbe si rivedesse in noi chi ha un sogno che spesso rimane incompiuto perché magari nella vita non si hanno le condizioni di esprimersi – racconta la coppia – . Noi ci abbiamo creduto, abbiamo tanta gavetta alle spalle e all’inizio il progetto Coma_Cose era un qualcosa da fare nel tempo perso la sera».

Avere coraggio di rendersi conto delle proprie debolezze e cercare di cambiare, questo il messaggio del loro brano sanremese: «Questa canzone parla di noi e dato che il grande pubblico non ci conosce volevamo presentarci con elementi che sono alla base della nostra essenza per raggiungere più persone possibili».

I Coma_Cose questa sera presenteranno con Alberto Radius e Mamakass la cover de “Il mio canto libero” di Lucio Battisti, artista che li ha già ispirati in passato: «Lo abbiamo scelto perché è un brano intimo che parte sottovoce per poi aprirsi in un climax finale come se fosse un dialogo tra due persone».