Quantcast

Bordighera, rotonda di Sant’Ampelio. Consigliere Trucchi: «Venga definita al più presto proposta di soluzione»

Discussione avviata da interpellanza presentata da Semplicemente Bordighera

Bordighera. «Ho letto con attenzione le dichiarazioni susseguitesi in questi giorni e rilasciate dalla Società Amarea, dal Sindaco di Bordighera e dal consigliere Giacomo Pallanca in merito all’utilizzo dei locali sottostanti la Rotonda di Sant’Ampelio e conseguentemente alla riorganizzazione degli spazi dell’arenile prospiciente. Ritengo doveroso un brevissimo intervento in considerazione del fatto che tutta la vicenda si è riaperta dopo alcuni mesi di parziale silenzio grazie ad una interpellanza da me presentata a nome del gruppo Semplicemente Bordighera durante il recente consiglio comunale del 4 Marzo». Lo scrive il consigliere comunale Giuseppe Trucchi (Semplicemente Bordighera).

«L’intento dell’interpellanza – spiega – Era precisamente quello di attivare finalmente una soluzione della situazione nell’interesse dei cittadini di Bordighera affinché potessero godere finalmente appieno della bellezza del sito e contemporaneamente delle attività commerciali affinché potessero trovare una sistemazione definitiva».

«Al di là dei ritardi che debbo registrare nell’ultimazione dei lavori di rifinitura che vanno oltre ai tempi previsti nelle risposte date alla mia interpellanza – aggiunge – Debbo purtroppo registrare il fatto che si è venuta a creare una situazione di incomprensione tra la Amministrazione di Bordighera e la Società Amarea che non fa presagire soluzioni positive».

E conclude: «Debbo dire che trovo molto utili e sensate le ultime dichiarazioni del consigliere Giacomo Pallanca relative da un lato alla necessità che venga definita al più presto una proposta di soluzione da parte dell’Amministrazione Comunale chiarendo anche se tale attività debba essere portata avanti a livello politico o funzionariale e dall’altro alla possibilità che venga presa in considerazione la concessione degli spazi relativi al deposito cabine in modo da permettere almeno in parte un miglioramento degli spazi della spiaggia con conseguente iniziale migliore piacevolezza visiva».