Quantcast

Bordighera, parcheggio interrato in piazza Garibaldi: il Comune “resiste” alla vertenza in Consiglio di Stato

La vicenda è nata all'epoca della prima Giunta Bosio

Bordighera. Il sindaco di Bordighera Vittorio Ingenito è stato autorizzato dalla giunta comunale a resistere in giudizio per conto del Comune nella vertenza promossa davanti al Consiglio di Stato con il ricorso per revocazione, finalizzata alla parziale riforma della sentenza del Consiglio di Stato in merito al risarcimento danni – per responsabilità precontrattuale ed extracontrattuale dell’amministrazione – in relazione al procedimento di evidenza pubblica per l’aggiudicazione della gara d’appalto per i lavori di realizzazione del parcheggio internato e sistemazione di piazza Garibaldi.

L’incarico di assistenza legale è stato confermato all’avvocato Pietro Piciocchi di Genova, con un compenso di  7.784,10 euro al lordo di onorari, spese, contributo professionale, iva ed ogni altro onere.

La vicenda è nata all’epoca della prima Giunta Bosio, quando si ipotizzò la realizzazione di un parcheggio interrato in piazza Garibaldi. La società che si aggiudicò l’appalto per la realizzazione del parking ottenne l’affidamento in via provvisoria, in attesa delle verifiche. Ad un certo punto, però, l’amministrazione contestò alla ditta la mancanza di alcuni requisiti. Da qui nacque un contenzioso amministrativo.