Quantcast

Bordighera, locali sotto la rotonda. Trucchi: «Risposte in consiglio lasciano dubbi e incertezze»

«Auspico che il Sindaco e la Giunta riprendano in mano la situazione e mettano in campo, pur se in evidente ritardo, un cronoprogramma concordato e definitivo»

Bordighera. «Ho letto con attenzione su Riviera24 le dichiarazioni di Amarea relative alla trattativa in corso tra il Comune di Bordighera e la Società circa la occupazione degli spazi sottostanti e antistanti alla Rotonda di Sant’Ampelio e oggetto della mia interpellanza al Consiglio Comunale del 4 marzo scorso. L’interpellanza era stata da me presentata per rispetto dei cittadini di Bordighera che chiedono di conoscere finalmente i tempi precisi della vicenda e per rispetto della Società Amarea e dei suoi dipendenti che devono programmare la propria attività produttiva». Lo dichiara il consigliere di minoranza Giuseppe Trucchi (Semplicemente Bordighera) in merito a quanto comunicato da Amarea Stabilimento BalneareRomolo Amarea Ristorante al termine del consiglio comunale di Bordighera che ha visto l’amministrazione rispondere all’interpellanza presentata dal consigliere Trucchi sui locali sottostanti la rotonda di Sant’Ampelio. Locali che avrebbero dovuto ospitare, a partire dal 1 gennaio, il ristorante Amarea.

«Le risposte fornite alla mia interpellanza, che il Sindaco mi ha fatto pervenire tramite intervento di dirigenti degli uffici amministrativi del Comune, lasciano a mio parere spazi di insicurezza e di dubbio legati alle tempistiche previste per la conclusione dei lavori e quindi alla possibile apertura di contenziosi che sarebbero di danno per la Città e per la stessa Società – dice Trucchi – Auspico che il Sindaco e la Giunta riprendano in mano la situazione e mettano in campo, pur se in evidente ritardo, un cronoprogramma concordato e definitivo che permetta di arrivare alla conclusione di questa annosa questione».