Quantcast

Alluvione a Ventimiglia e in valle Argentina, 100mila euro dalla Chiesa

Accolta la richiesta del vescovo Suetta: soldi destinati a sostegno di persone, famiglie e attività colpite

Ventimiglia. Un contributo di 100mila euro, da destinatari a a sostegno di persone, famiglie e attività, è stato elargito dalla presidenza della Conferenza Episcopale Italiana (C.E.I.) per i territori della zona di Ventimiglia-Val Roja e Valle Argentina colpiti dalla tempesta Alex nella notte tra il 2 e il 3 ottobre dello scorso anno.

Ad annunciarlo è stato il vescovo diocesano Antonio Suetta, che lo scorso 13 novembre, proprio vista la difficoltà dei territori colpiti dall’alluvione, aveva chiesto alla Cei un contributo.

«Nei prossimi giorni la somma messa a disposizione sarà divisa in uguale misura e assegnata alle due zone diocesane colpite dall’alluvione per arrivare a persone particolarmente bisognose di aiuto – spiega Suetta -. Ringrazio la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana per la pronta attenzione e disponibilità e tutti coloro che, con donazioni deducibili, la firma circa la destinazione dell’8×1000 o anche una piccola offerta nei bussolotti del “sovvenire”, hanno concorso a rendere possibile, tramite i fondi 8×1000 destinati alla Chiesa Cattolica, questo intervento per il nostro territorio, intervento che va ad aggiungersi alle cospicue risorse destinate anche alla nostra Chiesa di Ventimiglia – San Remo per il ministero dei sacerdoti, il restauro, la manutenzione e la realizzazione di Chiese e locali di ministero pastorale, il funzionamento della Curia diocesana e la carità».