Quantcast

Zona arancione per la Liguria, Toti: «La decisione domani, dai dati tecnicamente possibile»

Se il Cts lascerà la regione in giallo, previste misure specifiche per il Ponente

Genova. «Dalla preview rilasciata oggi dall’Istituto Superiore di Sanità la Liguria potrebbe tecnicamente ritornare in zona arancione per due settimane», a comunicarlo è stato in serata il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

«Ogni decisione in merito a provvedimenti regionali saranno presi domani, dopo che il comitato tecnico scientifico avrà attribuito le nuove zone di rischio. La Liguria è come sempre a cavallo tra la zona gialla e arancione. Il rischio è moderato – continua il presidente – Rt sopra l’1 anche solo di un soffio ed è ovviamente legato alle diversità di incidenza del virus: non fa eccezione la situazione della provincia di Imperia dove l’incidenza è superiore.

Crediamo tutti che se la Regione tornerà in fascia arancione essa sarà una misura più che sufficiente per arginare la situazione. Qualora invece la Liguria venga lasciata in zona gialla, è ovvio che ci troveremo in qualche modo spinti ad emanare misure specifiche sul Ponente della regione. Al netto della “pesantissima situazione francese” che penalizza Sanremo e Ventimiglia, il resto della Liguria è stabile».