Via aerea

Sanremo, project di iniziativa pubblica per l’eliporto di Capo Verde

Amministrazione Biancheri al lavoro da mesi per potenziare la pista di atterraggio oggi utilizzata esclusivamente dall'elisoccorso

Eliporto Capo Verde Sanremo elisoccorso elicottero vigili del fuoco

Sanremo. Collegare via aria la Città dei Fiori alle principali località francesi e del nord Italia. E’ questo l’ultimo degli ambiziosi progetti messo in cantiere dall’amministrazione del sindaco Alberto Biancheri che da mesi è al lavoro con tutta la giunta e il segretario generale Tommaso La Mendola, per mettere a punto i dettagli di un progetto di finanza di iniziativa pubblica (sarà il Comune a stabilire cosa e come il privato potrà agire) per il potenziamento dell’eliporto di Capo Verde, oggi base di atterraggio esclusiva per l’elisoccorso dei vigili del fuoco e del 118.

Stando ai dettagli trapelati, Palazzo Bellevue vuole creare un eliporto aperto anche ai privati da affidare in gestione a soggetti qualificati. Un servizio su cui sta lavorando anche Portosole. Ecco allora tornare al centro dell’attenzione Capo Verde che grazie a una partnership con aziende specializzate nel trasporto aereo potrebbe trasformarsi nel prossimo futuro in un eliporto vero e proprio, con tanto di dogana e di torre di controllo che coordini i voli privati con le urgenze dell’elisoccorso. Un progetto che strizza l’occhio a quel turismo qualificato che la Città dei Fiori sta cercando di attrarre, forte dei suoi asset strategici: il casinò, gli alberghi di lusso, le manifestazioni di richiamo nazionale come il Festival, per dirne solo alcuni. Per Sanremo, poi, l’eliporto rappresenterebbe un ritorno e non una novità assoluta: negli anni passati, infatti, molti si ricorderanno della pista di atterraggio realizzata nei pressi dell’attuale pista d’atletica. Lì, si racconta, era solito atterrare e decollare il figlio del famoso conduttore di Striscia Ezio Greggio che per alcuni anni ha fatto spola da Monaco a Sanremo per allenarsi con la Sanremese sui campi di Pian di Poma.

Uno sguardo, quello dell’amministrazione Biancheri, che si volge principalmente proprio a Monaco e alla vicina Nizza. Se il Principato sarà presto collegato alla città di Ventimiglia attraverso una “navetta” che farà scalo fra i rispettivi porti, anche Sanremo punta ad avere un suo contatto diretto con Monte Carlo, dove, da Fontvielle, partono circa 50 voli giornalieri delle compagnie Heli Air Monaco e Monacair verso la Costa Azzurra, la Corsica e l’Italia.

Gli approfondimenti con tutti i soggetti istituzionali da coinvolgere sono già iniziati. Il bando per l’affidamento della gestione pluriennale potrebbe vedere la luce entro la fine del 2021.

leggi anche
Eliporto Capo Verde Sanremo elisoccorso elicottero vigili del fuoco
Project financing
Sanremo, eliporto commerciale a Capo Verde. Vertice tra Comune e Confindustria Imperia
commenta