Quantcast

Sanremo, la Confartigianato chiede più aree adibite a carico e scarico

Per agevolare sia il lavoro delle imprese sia il servizio all’utenza

Sanremo. «Una delle realtà che sono emerse durante l’ultimo anno di emergenza sanitaria, con i vari cambiamenti di abitudini di vita che necessariamente sono stati adottati, è quella relativa agli acquisti online e quindi alla consegna di beni presso il proprio domicilio. Tutto questo ha comportato un’intensificazione del trasporto di merce, con un incremento di operatività delle imprese che si occupano del servizio. A queste si aggiungono le normali operazioni di deposito, consegna ed approvvigionamento di materiali e provviste presso le attività commerciali. E’ quindi cresciuta di importanza la necessità di spazi dedicati a carico e scarico lungo le strade cittadine. La loro occupazione indebita, da parte di vetture private non autorizzate lasciate talvolta anche in sosta, ha però creato diversi disagi per il lavoro delle imprese».

La problematica è stata analizzata da Antonio Marzo, presidente di Confartigianato Trasporti Imperia, che nei giorni scorsi ha già portato la situazione all’attenzione del comandante della polizia municipale di Sanremo
Claudio Frattarola, che ha assicurato un’intensificazione dei controlli. La Confartigianato, ringraziando il comandante per la disponibilità dimostrata, chiede ora al Comune di Sanremo un incontro durante il quale discutere di un incremento delle zone adibite a carico e scarico per agevolare sia il lavoro delle imprese sia il servizio all’utenza.