Quantcast

Sanremo è finita nella Pianura Padana? La città dei Fiori immersa nel “negiassu de marina” fotogallery

E' una nebbia che si forma sul mare quando quest'ultimo , freddo, viene a contatto con masse d'aria calda

Più informazioni su

Sanremo. La Città dei Fiori immersa nella nebbia non è una cosa di tutti i giorni. Anzi, è un fenomeno metereologico che si manifesta raramente, in qualche giorno di inizio primavera. In ligure  Si chiama “caligo” ed è parente stretto della “macaia” cantata da Paolo Conte in “Genova per noi”. Quando l’aria calda (il vento di scirocco nel caso della Superba) scorre sul mare freddo succede che l’umidità si condensa in goccioline formando quella che è una vera e propria nebbia o, in dialetto matuziano, “negiassu de marina”

A Sanremo come in molte altre cittadine della Riviera dei Fiori sembrava stamane di essere, senza vedere il mare, in qualche quartiere di Milano se non in Pianura Padana. E la foschia è durata fino al primo pomeriggio. Oggi niente sfottò quindi, per i nostri connazionali nati sotto la Madunina, presi in giro tante volte per il loro clima, che paragonato al nostro sembra proprio londinese.

«E’ un evento che si verifica tra fine inverno ed inizio primavera – spiega il metereologo Achille Pennellatorenel periodo nel quale il mare è ai suoi minimi di temperatura, oggi circa 14 gradi. Quando delle masse di aria calda scorrono sopra, si forma “u negiassu”»

 

Più informazioni su