Quantcast

La polstrada sequestra più di mezza tonnellata di hashish. Era nascosta dentro a un tir che viaggiava in Autofiori

Nei guai l'autista bosniaco, ora in carcere a Sanremo. La droga forse destinata alla piazza torinese

Più informazioni su

Imperia. Nella tarda serata di giovedì 25 febbraio, una pattuglia della polizia stradale del capoluogo impegnata nell’ attività di vigilanza stradale lungo l’autostrada A10 “Dei Fiori”, nell’ ambito dei servizi di controllo sul rispetto dei tempi di guida e di riposo dei conducenti di mezzi pesanti, ha fermato presso l’area di servizio “Conioli”, in direzione Genova, poco prima del casello di Imperia Ovest, un autoarticolato, diretto a Torino, con un carico di pannelli di legno.

All’atto dell’identificazione il conducente riferiva di non avere con sé i documenti in quanto smarriti, esibendo ai poliziotti una denuncia effettuata in Spagna alle autorità di quello Stato. Poiché l’interrogazione alla banca dati non restituiva nessun risultato sulle generalità declinate dal conducente del mezzo pesante, i due operatori di polizia decidevano di accompagnare il sedicente cittadino bosniaco presso la più vicina caserma della polstrada per sincerarsi della veridicità delle affermazioni del soggetto.

Al termine degli accertamenti di rito sull’ identità del soggetto e il fotosegnalamento presso gli uffici della Questura emergeva che si trattava di cittadino bosniaco con precedenti specifici in materia di stupefacenti sia in ambito nazionale, sia internazionale. A questo punto la pattuglia in considerazione di ciò e insospettita dall’ atteggiamento sempre più nervoso del cittadino bosniaco decideva di sottoporre a perquisizione il complesso veicolare, avvalendosi della collaborazione di personale della Squadre di Polizia Giudiziaria di Imperia e di Genova.

La perquisizione dava esito positivo, infatti all’ interno del vano di carico del semirimorchio venivano individuate tre casse di legno a forma di parallelepipedo all’ interno delle quali occultate in vani di metallo, appositamente ricavati, si trovavano numerose confezioni di sostanza solida, che una volta analizzata risultava essere hashish. L’intero carico veniva quindi sequestrato e sottoposto a pesatura per un totale di 688 kg. per un valore sul mercato di circa 3.000.000 (tre milioni) di Euro. Il cittadino bosniaco, S.Z., nato nel 1954 veniva tratto in arresto per traffico internazionale di sostanze stupefacenti e su indicazione del P.M. di turno, associato presso il carcere di Sanremo, a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria.

Si tratta sicuramente di uno dei più ingenti quantitativi di droga sequestrati, nell’ ultimo periodo, dalle forze dell’ordine in provincia di Imperia, che testimonia ancora una volta come l’ Autostrada dei Fiori sia percorso privilegiato per i narcotrafficanti. In questo caso la presenza della Polizia Stradale unita all’ acume investigativo degli operatori ha permesso di togliere dal mercato un enorme quantitativo di hashish, presumibilmente destinato alla piazza della città di Torino.

Più informazioni su