Quantcast

Imperia, via libera della Giunta alle varianti della pista ciclabile

Prevista l'estensione a pettine verso l'interno

Imperia. La Giunta Comunale di Imperia ha approvato in linea tecnica la documentazione progettuale fornita dall’impresa appaltatrice della pista ciclabile, sulla base di quanto indicato nella gara d’appalto. Il progetto prevede una corsia per un trasporto pubblico locale ecologico, una nuova area parcheggio e un ascensore panoramico davanti al Comune con il rifacimento delle aree verdi e degli arredi, il prolungamento di 2 km circa in direzione Levante del percorso ciclopedonale, il miglioramento delle nuove rotatorie di via Trento e degli Argini destro e sinistro.

Sulla base della documentazione tecnica fornita, saranno invece oggetto di variante il percorso pedonale previsto inizialmente in località Torre Prarola e il rivestimento di una galleria a Oneglia in acciaio tipo Cor-Ten.

L’Amministrazione Comunale ha inoltre dato mandato al dirigente del Settore Lavori Pubblici, Manutenzioni e Patrimonio di conferire apposito incarico alla direzione dei lavori per la redazione di una variante comprensiva anche di ulteriori finanziamenti derivanti dai fondi europei dell’Asse 6 e di quelli statali destinati alle ciclovie tirreniche.

Sulla base degli indirizzi forniti dalla Giunta, la variante comprenderà innanzitutto la realizzazione di un nuovo tratto di pista ciclopedonale di collegamento con la stazione ferroviaria e l’estensione del percorso alla zona della strada Incompiuta. Sono previsti un potenziamento dell’illuminazione della pista ciclopedonale e l’installazione di nuove telecamere 4K, oltre all’illuminazione scenografica delle arcate storiche di contenimento di viale Matteotti.

Particolare attenzione verrà posta alla valorizzazione della vegetazione storica e alla riqualificazione della fontana e dei giardini Winter nei pressi dell’ex stazione di Porto Maurizio, così come alla predisposizione lungo il percorso di fontanelle ad uso potabile, soste bici, discese a mare.

La variante dovrà inoltre comprendere l’installazione di scale metalliche di collegamento con Borgo Prino, l’Università, Via Mazzini e le scuole di piazza Calvi, il collegamento con la nuova ciclabile su via Giovanni Ballestra, che collegherà la costa alla Val Prino, e la riqualificazione dell’accesso al campo di atletica.

«La ciclabile è tra le opere più importanti per il futuro di Imperia e senza dubbi è la più attesa dai cittadini. L’idea iniziale, che abbiamo ereditato, è stata profondamente modificata e l’atto di oggi mette nero su bianco questo cambiamento. Si allunga e si allarga il percorso della pista: arriveremo sull’Incompiuta e ci estenderemo, a pettine, verso Piani e verso la Stazione. Il sogno è che uno studente possa andare a scuola o all’università in bicicletta partendo dalla stazione. Questa ciclabile sarà anche un parco botanico: metterà in mostra una vegetazione spontanea secolare ma sconosciuta perché sviluppatasi in zone non raggiungibili a causa della presenza della ferrovia. Infine, abbiamo previsto diverse discese a mare in modo da esaltare il nostro litorale. Tutto questo, insieme a tanti altri piccoli ma importanti dettagli, renderà la pista particolarmente apprezzata», commenta il sindaco Claudio Scajola.