Quantcast

Imperia, la minoranza ritira la discussione sull’incompatibilità del consigliere Falbo

L'opposizione si riserva di ripresentare la pratica

Imperia. La minoranza consiliare ha ritirato la discussione a proposito dell’incompatibilità del consigliere di maggioranza Giuseppe Falbo che avrebbe dovuto tenersi nella seduta odierna in programma stasera su proposta della capogruppo del Movimento 5 Stelle Maria Nella Ponte.

Il motivo risiede nel fatto che così come messa all’ordine del giorno il punto non avrebbe previsto la votazione finale.

La minoranza si riserva, comunque,  di ripresentare la pratica. Secondo i gruppi di opposizione  l’incompatibilità riguarda un intreccio tra incarico amministrativo e affari a proposito dell’appalto per pulizia dei locali della Seris, la partecipata al 100 per cento di Palazzo civico che Falbo ha vinto come titolare della sua azienda.

La maggioranza fa quadrato intorno al consigliere di Area Aperta avvalendosi di un parere legale, grazie al quale un analogo bando della Goimperia per la manutenzione elettrica del nuovo porto turistico è stato vinto dal consigliere Giovanni Montanaro senza conseguenze.