Quantcast

Fossano – Sanremese, mister Andreoletti: «Abbiamo fatto una buona prestazione»

«Siamo molto contenti per la vittoria – dichiara il direttore generale Pino Fava – la squadra sta crescendo sia dal punto di vista del gioco che della personalità»

Sanremo. «Tutte le gare presentano delle insidie – dichiara il tecnico della SanremeseMatteo Andreoletti, al termine della gara di Fossano, vinta 2-0 dai biancoazzurri sono soddisfatto, anche oggi abbiamo fatto una buona prestazione. Abbiamo sofferto pochissimo, ma non dobbiamo sentirci appagati perché non abbiamo fatto nulla. Dobbiamo cercare di chiudere prima le partite perché spesso un episodio può compromettere un match che non è mai stato in discussione. È già accaduto. Anche oggi, nonostante le tante assenze, abbiamo giocato con personalità».

«Ho a disposizione una rosa importante, con tante alternative. Non so quanti allenatori in questo girone si possono permettere di lasciare in panchina all’inizio gente come Gagliardi, Pellicanó, Vita, Miccoli, che poi, una volta in campo, fanno la differenza. Ho tante soluzioni e un gruppo che si allena con dedizione e impegno. Sono contento per l’esordio di Lodovici: il ragazzo è sempre presente e dà il massimo durante gli allenamenti. È entrato perché lo ha meritato e ha fatto molto bene. Per quanto riguarda l’uscita di Pici si tratta sicuramente di un affaticamento – dice mister Andreoletti – Giochiamo ogni tre giorni, non c’è tempo per recuperare. Domani, anche per questo, darò un giorno di riposo. Riprenderemo venerdì mattina, c’è da preparare il match di domenica con l’Arconatese. Non guardo ancora la classifica, non dobbiamo porci alcun limite. Proveremo ad arrivare il più in alto possibile».

riviera24 - Pino Fava

«Siamo molto contenti per la vittoria – dichiara il direttore generale Pino Fava la squadra sta crescendo sia dal punto di vista del gioco che della personalità. Possiamo solo migliorare e dobbiamo continuare così. Siamo felici per l’esordio di Lodovici: è un ragazzo del 2004, un prodotto del nostro settore giovanile, sul quale puntiamo ad occhi chiusi. Deve stare con i piedi per terra, lavorare con intensità e cercare di imparare il più possibile dai compagni».