Quantcast

“Festival” estivo per rilanciare Sanremo, il sindaco Biancheri: «Un evento per celebrare una vera ripartenza» foto

«L’idea è nata dalla volontà di restituire alla città quello che non ci potrà essere durante la kermesse, ovvero musica, cantanti e pubblico nelle piazze», ha spiegato il primo cittadino

Sanremo. Si è tenuta questa mattina una riunione in streaming tra l’amministrazione comunale, con il sindaco Alberto Biancheri, il presidente del consiglio comunale Alessandro Il Grande, gli assessori Giuseppe Faraldi (turismo) e Mauro Menozzi (attività produttive), il consigliere Carlo Biancheri, e tutte le associazioni di categoria cittadine, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, CNA, Federturismo, Assoturismo e Federalberghi.

Alla riunione ha preso parte, collegato in streaming da Palazzo Bellevue insieme al sindaco, anche il direttore artistico del Festival di Sanremo Amadeus, accompagnato da Lucio Presta e Gianmarco Mazzi. L’appuntamento, voluto e organizzato dal sindaco Alberto Biancheri di comune intesa con Amadeus, è stato l’occasione per un approfondimento sull’imminente 71° Festival della Canzone Italiana, per un confronto sulle problematiche che le restrizioni vigenti comportano per il tessuto socio-economico cittadino e per proiettare lo sguardo oltre la settimana festivaliera, verso il periodo estivo, quando si spera che l’epidemia allenti la presa e torni la possibilità di organizzare eventi in piazza in sicurezza. Un aspetto, quest’ultimo, di cui Amadeus e il sindaco Biancheri stavano parlando già da settimane.

In apertura il sindaco, ringraziando Amadeus per la partecipazione all’incontro con le associazioni di categoria cittadine, ha spiegato la difficoltà organizzativa di questo Festival, che ha vissuto giorni di grande incertezza, fino al via libera dei protocolli sanitari validati dal Comitato tecnico-scientifico il 4 febbraio. Tutte le associazioni intervenute hanno apprezzato il lavoro svolto per organizzare l’evento in sicurezza e scongiurare un suo annullamento, che avrebbe significato non solo un’ingente perdita di introiti per la città ma anche un notevole danno d’immagine, poiché la kermesse, pur con tutte le restrizioni dovute alle normative vigenti, permetterà una straordinaria promozione della città di Sanremo, del territorio e delle sue eccellenze.

Il direttore artistico Amadeus, dopo aver spiegato il complesso iter organizzativo di questo 71° Festival, ha ringraziato la città di Sanremo per l’accoglienza ricevuta, ha elogiato le strutture alberghiere cittadine per la grande professionalità riscontrata e ha manifestato vicinanza a tutte le categorie produttive e commerciali economicamente più colpite dalla pandemia, esprimendo l’auspicio di un veloce ritorno alla normalità che consenta una riapertura in sicurezza delle tante attività ancora oggi chiuse.

Il direttore artistico ha poi confermato la piena disponibilità a proporre alla Rai l’organizzazione di un grande evento all’aperto da tenersi a Sanremo durante il periodo estivo, compatibilmente con il miglioramento dell’evoluzione epidemiologica e il superamento delle restrizioni vigenti.

«Normalmente ogni anno prima del Festival organizzavamo con il presentatore un appuntamento in città. Quest’anno, vista la situazione che stiamo vivendo e le difficoltà che il nostro tessuto socio-economico sta affrontando, mi sembrava giusto organizzare un confronto con tutte le associazioni di categoria, per parlare del presente ma soprattutto del futuro. Amadeus mi ha dato da subito piena disponibilità e lo ringrazio, così come lo ringrazio per le parole che ha speso verso la città e le sue attività economiche e produttive», ha dichiarato il sindaco Alberto Biancheri al termine dell’incontro.

Il primo cittadino ha poi spiegato com’è nata e in cosa consiste l’idea di un evento estivo: «Con Amadeus ne abbiamo iniziato a parlare un mese fa e sono felice che oggi alle associazioni di categoria abbia confermato la sua disponibilità ad organizzare l’evento e a proporlo alla Rai. L’idea chiaramente è nata dalla volontà di restituire alla città quello che non ci potrà essere durante il Festival, ovvero musica, cantanti e pubblico nelle piazze.

Un evento per celebrare una vera ripartenza, di cui tutti sentiamo un grande bisogno ma soprattutto un evento pensato e costruito a beneficio di tutta la nostra filiera turistica, dal Casinò agli alberghi e ai ristoranti, dai bar alle spiagge e alle nostre boutiques d’abbigliamento».

Parlando di promozione, durante l’incontro è anche emerso dalle parole del sindaco e dell’assessore al turismo che il prossimo 4 marzo andrà in onda la prima di due puntate di Linea Verde dedicate alla città di Sanremo e al territorio, alle tipicità e alle eccellenze enogastronomiche e paesaggistiche.