Quantcast

Covid, lo Zonta Club Ventimiglia-Bordighera raccoglie beni di prima necessità per aiutare famiglie e migranti foto

«Condividere la sofferenza aumenta la speranza, migliora la percezione della realtà e le condizioni di vita» - dicono le zontiane

Ventimiglia. Lo Zonta Club Ventimiglia-Bordighera, dopo aver aiutato le attività di alcune donne in difficoltà a seguito dell’esondazione del Roja, è ancora presente sul territorio per portare aiuto alle famiglie colpite dalla crisi economica causata dalla pandemia e ai migranti che, sempre più numerosi, affluiscono nella città di Ventimiglia.

Le zontiane sono artefici di una raccolta di materiale di prima necessità che verrà distribuito attraverso l’organizzazione della Caritas. Le socie del club si sono attivate in prima persona per soddisfare le necessità più immediate di alimenti, abiti, coperte e prodotti per l’igiene con l’intento di sensibilizzare su questa drammatica realtà di bisogno e di alleviare il senso di povertà, di solitudine e di disperazione che aleggia ovunque nel mondo ed al quale non potevamo restare indifferenti.

«Condividere la sofferenza aumenta la speranza, migliora la percezione della realtà e le condizioni di vita. La raccolta e la consegna proseguiranno ancora durante le prossime settimane» – fa sapere il direttivo Zonta-Ventimiglia Bordighera.