Quantcast

Coronavirus, Toti: «A Ponente incidenza del virus doppia rispetto a resto Liguria. Valutiamo misure restrittive»

Ancora nessuna decisione su possibile zona rossa da Sanremo a Ventimiglia

Più informazioni su

Genova«Ci siamo confrontati a lungo sia con i vari sindaci che con il nostro direttore generale per quanto riguarda la situazione nel Ponente della Regione». Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, non sciogliendo però il nodo sulla paventata “zona rossa” nell’estremo Ponente.

Toti ha sottolineato come si confermi «una maggiore pressione nell’azienda sanitaria dell’estremo ponente, sappiamo benissimo i motivi: la contiguità con la frontiera francese e con i dipartimenti francesi con la maggiore incidenza del contagio, e in particolare le città della Costa Azzurra, come Cannes, Nizza e con Montecarlo dove molti dei nostri cittadini lavorano e dove vi è comunque un traffico frontaliero importante».

Ma non sono ancora state prese decisioni: «Stiamo valutando una serie di possibili misure che possano cercare di raffreddare la presenza del virus, che nelle prossime ore decideremo se prendere in accordo con Alisa, l’Asl1 e i sindaci del Ponente», ha dichiarato il governatore, anche se è chiaro che «L’incidenza del Coronavirus (a Ponente, ndr) è sicuramente doppia rispetto al resto della Liguria».

 

Più informazioni su