Quantcast

Coronavirus, al via screening a Ponente. Toti: «Ulteriore misura oltre a vaccinazione frontalieri»

Oggi in vigore le nuove restrizioni: «Resteranno anche se Liguria sarà in area gialla»

Più informazioni su

Genova. «Nel Ponente, oltre ad essere entrate in vigore quelle misure ulteriormente restrittive rispetto alla zona arancione, che resteranno in vigore anche ove andassimo in zona gialla questo fine settimana, cosa di cui non abbiamo ancora contezza visto che non è ancora arrivato il report dell’Istituto Superiore di Sanità, abbiamo individuato un sistema di tamponatura, di screening sulla popolazione sia per quanto riguarda Ventimiglia che Bordighera, che useremo come due Comuni hub, per uno screening che si aggiunge a quelli già effettuati sul territorio, attraverso un camper dell’Asl1 attrezzato». Lo ha detto, nel consueto aggiornamento sulla situazione Covid-19 in Liguria, il governatore Giovanni Toti.

Lo screening inizierà domani dalle 8 alle 14 in piazza della Libertà a Ventimiglia. Mentre a Bordighera il servizio aperto alla popolazione inizierà venerdì presso la sede della Croce Rossa Italiana.

«Questo ci consentirà – ha aggiunto Toti – Come abbiamo già fatto nel centro storico di Genova e anche nel quartiere Umbertino a Spezia attraverso gli screening generalizzati, di aumentare il numero di tamponi nel Ponente. Insieme alla campagna di vaccinazione sui frontalieri, questo ci auguriamo che possa, nei prossimi dieci giorni, ricondurre l’incidenza del virus in quel territorio nei volumi e nella media regionale, che resta stabile e relativamente bassa dato il momento di crescita in tutto il Paese».

La situazione pandemica, comunque, «non ha alterato la pressione sugli ospedali», ha fatto sapere Toti. «Sono 11 i deceduti purtroppo, ma due in realtà risalgono allo scorso mese di gennaio, quindi in realtà sono 9 le persone che non ce l’hanno fatta negli ultimi due giorni, un dato tristemente in linea con quello degli altri giorni».

 

Più informazioni su