Quantcast

Bordighera, scoppia la polemica per panchine tolte in stazione. Ingenito: «Stanziate risorse a favore delle persone più fragili»

«Le panchine saranno nuovamente posizionate una volta terminati i lavori in corso nella piazza»

Bordighera. Il sindaco Vittorio Ingenito interviene in merito alle polemiche in atto per evidenziare le risorse che l’Amministrazione di Bordighera ha stanziato a favore delle persone più fragili.

«E’ in atto una convezione con l’Associazione di Volontariato Caritas, cui l’amministrazione comunale ha destinato 99.884,00 euro all’anno, che prevede sia servizi di pronto intervento per i cittadini (contributi economici finalizzati, prima e seconda accoglienza maschile e femminile, mensa serale, sostegno educativo per utenti in condizioni di grave disagio, emporio solidale ad esempio) sia servizi di prossimità per non residenti (distribuzione di generi alimentari di pronto consumo, distribuzione di prodotti per l’igiene e vestiario, spazio docce ad esempio). Una somma importante – 61.488,00 euro – è stata riservata per il supporto, anche abitativo, di persone non residenti che stanno vivendo particolari condizioni di difficoltà. Significativa infine la spesa per il sostegno alle locazioni, finanziata con fondi a derivazione comunale, regionale e nazionale, che per il 2020 ha raggiunto complessivamente 30.112,00 euro.

Ci siamo però resi conto che questo non è ancora sufficiente. Per tale ragione, in un recente incontro con il Prefetto, la nostra Amministrazione ha preso l’impegno di utilizzare apposite risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Interno per ristrutturare uno stabile di proprietà comunale da destinarsi all’ospitalità di persone senza fissa dimora, italiane e straniere, che potranno trascorrere la notte al riparo ed al sicuro e consumare una prima colazione.

Abbiamo preso la decisione di togliere in via temporanea le panchine dai marciapiedi della stazione ferroviaria su richiesta del Comando di Polizia Municipale, in considerazione delle precarie condizioni di igiene che si erano venute a creare e dell’impossibilità di attuare ogni mattina il necessario intervento di pulizia e sanificazione. Al di là della situazione d’assenza di decoro, l’utilizzo delle sedute non era ormai di fatto più possibile per cittadini ed ospiti.

Le panchine saranno nuovamente posizionate una volta terminati i lavori in corso nella piazza. Sono certo che, in occasione del prossimo Consiglio Comunale, avremo modo di illustrare in maniera ancora più specifica e compiuta le politiche sociali della nostra Amministrazione» – afferma il sindaco Vittorio Ingenito​.