Quantcast

Alla stazione di Taggia si inaugura il centro vaccini. Conio: «Denunce a chi viola la quarantena» fotogallery

Scattati i controlli del Comune. Il sindaco: «Lanceremo campagna di sensibilizzazione, è questo il momento di fare la differenza»

Taggia. Il Covid non molla la presa ma da oggi la provincia di Imperia può contare su un nuovo avamposto per le vaccinazioni. E’ stato inaugurato questa mattina il centro vaccinale realizzato nei locali della stazione ferroviaria di Taggia e gestito dall’Asl1 con il supporto degli operatori della Croce Verde. Le prime dosi agli over80 del distretto2 sono state somministrate già stamattina, alla presenza del direttore generale dell’Asl1 Silvio Falco e del sindaco Mario Conio.

vaccini alla stazione di Taggia conio falco

Dal primo cittadino è arrivato un nuovo appello al rigore: «Nel mio Comune non ci sono situazioni emergenziali ma siamo preoccupati per i dati degli ultimi giorni. Oggi è per me un’emezione inaugurare questo centro e da qui vorrei lanciare un appello: ci sono ancora troppe persone che non capiscono l’importanza delle precauzioni. Assistiamo a comportamenti gravemente irresponsabili che giungono ai nostri uffici grazie alle segnalazioni dei cittadini: a coloro che infrangono le regole o che se ne fregano voglio dire che saremo inflessibili. Sono già partiti i controlli perché stiamo ricevendo diverse segnalazioni di soggetti che violano la quarantena. Non si può più sbagliare, i comportamenti sconsiderati non saranno tollerati».

Continua il sindaco: «Stiamo ragionando con il mio staff e l’ufficio Servizi Sociali di lanciare una campagna di sensibilizzazione. Se questa è una guerra, combattuta finora egregiamente dai “soldati-medici” dell’Asl, occorre tutti fare la propria parte. Non si può più sbagliare».

La parola poi al direttore dell’Asl1 che commenta così l’andamento della pandemia: «E’ vero, nonostante la zona arancione i casi continuano ad essere stabili. Il dato positivo è che negli ultimi giorni abbiamo un allentamento della pressione ospedaliera e che si sta abbassando l’età media, quindi le conseguenze sanitarie sui nuovi pazienti più giovani sono minori. Le varianti incidono per il 18-20%, in linea con i dati nazionali. Occorre spingere sulle vaccinazioni e per questo ci stiamo attivando con tutte le nostre forze».

Il centro vaccini del comprensorio Taggia-Sanremo servirà l’intero distretto 2 dell’Asl1, compresi i piccoli comuni della valle Argentina. Secondo le previsioni dell’Asl si dovrebbe arrivare alla copertura totale degli over80 interessati entro la fine di maggio. Questo pomeriggio verrà inaugurato anche l’ultimo dei centri vaccinali previsti per la provincia di Imperia presso il Palasalute del capoluogo.