Vallecrosia, il Comune lancia il progetto Space per contrastare la povertà educativa

Nasce per migliorare le condizioni sociali e scolastiche di studenti pendolari adolescenti che vivono in aree isolate del territorio

Vallecrosia. Il Comune di Vallecrosia, quale capo fila, insieme a quello di Bordighera stanno lanciando un progetto socio pedagogico di contrasto alla povertà educativa sul territorio comprensoriale. Saranno coinvolti pure i territori di Ventimiglia, Isolabona e Pigna.

«La proposta si svilupperà in tre anni – riferisce l’assessore delegata ai Servizi Sociali del Comune di Vallecrosia Marilena Piardi – abbiamo una percentuale del 22% di abbandono scolastico del doppio della media regionale. Più ragazzi/e abbandonano gli studi maggiore sarà la povertà culturale, economica e sociale del comprensorio di questo possiamo esserne certi e proprio per tale motivo abbiamo aderito e collaborato volentieri credendo nel progetto che insieme a varie agenzie educative è stato ideato».

«Giovedì 14 gennaio 2021, alle 17, sulla piattaforma ZOOM sarà presentato il nostro progetto socio pedagogico denominato “SPACE” – riferisce sempre l’assessore Marilena Piardi  realizzato da WeWorld insieme alla Fondazione Somaschi, all’Associazione G.R.A.Z.I.E, ad Asai e Cooperativa Vie d’Incontro, alla Cooperativa Be Free, alla Comunica Sociale, ad Arcoiris e Cooperativa Ex Mé & Affini, all’Associazione L’Impronta e selezionato da “Con I Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Il progetto nasce per migliorare le condizioni sociali e scolastiche di studenti pendolari adolescenti che vivono in aree isolate del territorio italiano ad alto rischio dispersione scolastica e volto a potenziare le comunità che vivono in questi luoghi. Le attività saranno dedicate ai ragazzi che frequentano le scuole medie e superiori che si trovano ad affrontare delicate fasi di passaggio nella loro vita e nel loro percorso scolastico. Sarà uno strumento importante per il territorio di Vallecrosia, Bordighera e dell’intero comprensorio intemelio, anche per questo motivo le due amministrazioni comunali ci hanno creduto e, d’intesa con la Regione Liguria, sono partner istituzionali».

Per iscriversi al convegno di presentazione bisognerà inviare proprio nominativo al seguente link entro il 7 gennaio 2020: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdiDngk69eeCeMdqJic6X7AvqhMRkF1Q_T9cI2xJfRskQ6S0Q/viewfo rm?usp=pp_url al completamento dell’iscrizione, verrà inoltrato il link per accedere all’evento su zoom. Oppure per ottenere ulteriori informazioni bisognerà scrivere alla casella di posta elettronica: spaceliguria@gmail.com

La locandina del video convegno: presentazione progetto space

Il progetto SP.A.C.E. – Studenti Pendolari Acquisiscono Competenze Educative, prevedrà nei tre anni sul territorio comprensoriale:

a) presidi educativi di aggancio in luoghi non luoghi (autostazione, stazioni FS, c.comm.)
b) Percorsi di formazione rivolti ad operatori informali (autisti, commercianti, vigilanti c.comm.,cittadini) e formali (insegnanti, genitori)
c) Interventi educativi a mediazione teatrale, basati su una metodologia che unisce teatro d’improvvisazione e teatro sociale, volta a favorire nei partecipanti la capacità di problem solving nel reale
d) Campagne di informazione su temi educativi-sociali nei luoghi non luoghi per aumentare la conoscenza da parte dei ragazzi/e delle occasioni sociali ed aggregative che il territorio offre
e) Realizzazione di un app “@SPACE” che favorisca la connessione tra ragazzi/e per la realizzazione di progetti specifici su risoluzione problemi a scuola
f) Laboratori territoriali: realizzazione di una “Scuola aperta” in ogni territorio, con innovativi ambienti di apprendimento anche in orario extrascolastico.