Turismo, Berrino: «Comprendo ragioni di protesta di bar e ristoranti, non possono vivere nella totale incertezza del futuro»

«Come Regione stiamo facendo tutto il possibile per aiutare, anche economicamente, imprenditori che hanno difficoltà a portare avanti le loro attività»

Più informazioni su

Genova. «Sono vicino ai titolari di bar e ristoranti, attività fondamentali in particolare per tutto il comparto turistico ed è assurdo che ormai da un anno a questa parte debbano vivere costantemente alla giornata in attesa delle decisioni del Governo, troppo spesso confuse e comunicate all’ultimo». L’assessore regionale al Turismo e al lavoro Gianni Berrino esprime solidarietà e vicinanza agli imprenditori del settore della ristorazione e somministrazione che questa mattina hanno fatto un presidio di protesta a Genova.

«Come Regione stiamo facendo tutto il possibile per aiutare, anche economicamente, imprenditori che a causa della situazione di emergenza sanitaria, ma anche per la mancanza di programmazione da parte dell’Esecutivo, hanno difficoltà a portare avanti le loro attività: si tratta di aziende piccole ma che, in una regione come la nostra, sono importantissime per il PIL regionale e contribuiscono a dare numerosi posti di lavoro. Dopo tanti mesi è abbastanza evidente che il contagio non si fermi né si contenga chiudendo continuamente queste attività», conclude l’assessore.

Più informazioni su