Quantcast

Servizio idrico nell’imperiese da Amat a Rivieracqua, la posizione dei sindacati

Le dichiarazioni congiunte di Cgil, Cisl e Uil

Più informazioni su

Imperia. Cgil, Cisl e Uil, relativamente al presunto imminente conferimento del servizio idrico di Imperia da Amat al  Rivieracqua esprimono grosse preoccupazioni.

«Ad oggi la procedura aperta senza data certa e mai più proseguita, pare avere avuto un’accelerazione pur in assenza di comunicazioni formali – si legge in una nota stampa congiunta delle sigle sindacali in questione Restano aperti diversi elementi di discussione relativi al futuro dei Lavoratori e le lavoratrici coinvolti, a partire dal futuro della sede e delle postazioni di lavoro; inoltre ancora non sono definite le opportunità legate ai fondi pensione e tfr nonché le problematiche relative all’inquadramento di parte del personale. Tutti argomenti che da tempo e con grande anticipo abbiamo posto e sui quali registriamo un’assenza di riposta ed un notevole ritardo da parte dell’Azienda. Auspichiamo che in maniera tempestiva queste tematiche trovino una sede di confronto o di soluzione. La futura gestione del servizio idrico integrato del territorio ha bisogno di attenzione, serve la volontà di gestire e risolvere i problemi; volontà che non è mai mancata da parte dei Lavoratori e dei rappresentanti sindacali».

Più informazioni su