Quantcast

Sanremo, santuario della Madonna della Costa: torna a “risplendere” il crocifisso dell’altare maggiore

Domenica 17 la croce sarà benedetta e collocata nella sua sede originaria

Sanremo. Torna agli antichi splendori il crocifisso di metallo dell’altare Maggiore del Santuario di Madonna della Costa a Sanremo. La sua realizzazione risale alla prima metà del Seicento. Domenica 17, durante la Santa Messa delle 10,30 la croce sarà benedetta e collocata nella sua sede originaria.

Il prezioso reperto è stato per anni nei depositi del luogo di culto, ed è venuto alla luce durante i recenti lavori di sistemazione del santuario. La croce, che misura 34 x 17 centimetri, è stata realizzata con una lastra di metallo argentato, rifinita con capi croce ornati da una cartella mistilinea, con all’esterno semplici rami fogliati, nel cui interno sono poste cinque palmette stilizzate poggianti su una perla centrale. La croce, con probabilità secondo lo schema decorativo originario, doveva completare il tabernacolo senza interferire con le opere scultoree soprastanti.

L’originale “Titulus Crucis” formato da un cartiglio rettangolare con quattro lembi svolazzanti, sovrasta la scultura a tutto tondo di Gesù agonizzante, quest’ultimo rifinito al capo con un’aureola, circolare traforata, mobile. L’asta principale termina con una forma lanceolata predisposta per l’inserimento nello spazio praticato dietro la foglia apicale del tabernacolo.