Sanremo, rinnovate le concessioni demaniali marittime

La decisione di Palazzo Bellevue sarebbe in contrasto con la direttiva europea Bolkestein

Più informazioni su

Sanremo. Buone notizie per i titolari delle concessioni demaniali marittime presenti sul territorio comunale. Palazzo Bellevue ha infatti deciso di prorogarne i termini, seguendo un primo indirizzo dello Stato italiano, che parla dell’anno 2033.

Questa decisione governativa sarebbe in netto contrasto con la direttiva comunitaria detta “Bolkestein” che, anzi, vorrebbe rimesso all’asta praticamente tutto il litorale europeo. Altri Comuni italiani, come ad esempio Taggia, hanno però trovato la decisone statale in conflitto con quanto previsto dalla UE, tanto da sospendere il rinnovo fino a che non verrà fata chiarezza sulle norme, salvo poi rivedere la scelta ed uniformarsi a quanto stabilito dal Governo.

La situazione rimane comunque un po’ incerta, dal momento che sia l’ente tabiese che quello matuziano, che nel optare per il rinnovo fanno riferimento anche al Decreto Rilancio, non escludono un cambio di rotta nel caso di norme più chiare e meno conflittuali.

Più informazioni su