Quantcast

Potenziamento linea Genova-Ventimiglia e tunnel di Tenda, Ioculano e Arboscello: «Nominati i commissari»

«Si prospettano grandi cambi e una notevole accelerazione per due opere fondamentali per il territorio ligure e soprattutto per la vita quotidiana dei cittadini»

Ventimiglia. «Si prospettano grandi cambi e una notevole accelerazione per due opere fondamentali per il territorio ligure e soprattutto per la vita quotidiana di noi cittadini: quella che riguarda il trasporto pubblico ferroviario e quella che collega la nostra Regione alla Francia e al Piemonte, il tunnel di Tenda.

Accogliamo con soddisfazione la tanto auspicata e positiva notizia della nomina di un Commissario Straordinario, Vincenzo Macello – già responsabile investimenti e direttore compartimentale ligure per RFI – per la realizzazione del raddoppio ferroviario tra Finale Ligure e Andora e per il potenziamento di tutta la rete ferroviaria da Genova a Ventimiglia» – dichiarano i consiglieri regionali Enrico Ioculano e Roberto Arboscello.

«La nomina del Commissario, a cui facciamo i migliori auguri di buon lavoro, ci rende fiduciosi per la celere partenza degli interventi che risolveranno l’inadeguatezza della linea ferroviaria che collega il Ponente a Genova e al resto d’Italia. A riprova della sua strategicità è il fatto che quest’opera verrà finanziata grazie al Piano Next Generation, i fondi europei che nei prossimi anni riqualificheranno per più di 200 miliardi di euro il nostro Paese.

Andando nello specifico, il progetto del raddoppio interessa una tratta di circa 31 km (di cui 25 in galleria). Nell’ambito del progetto è compresa anche la realizzazione della nuova stazione di Albenga e delle fermate di Alassio (in galleria), Borghetto – Ceriale – Loano e Pietra Ligure, a completamento dei tratti già raddoppiati in passato, ultimo dei quali quello fra Andora e San Lorenzo attivato nel dicembre del 2016. Lo schema progettuale indica, oltre il passaggio da singolo a doppio binario, l’incremento di velocità a 200 Km/h, la soppressione di 14 passaggi a livello, un nuovo sistema di segnalamento, secondo gli ultimi standard di RFI, e contribuirà all’aumento della capacità di traffico, alla riduzione dei tempi di percorrenza, all’ammodernamento degli standard prestazionali, all’incremento dei livelli di sicurezza (eliminazione dei passaggi a livello e delle tratte esposte a erosione marina e a rischi idrogeologici, adeguamento standard idraulici delle opere d’arte, attrezzaggio di sicurezza delle gallerie).

Il completamento del raddoppio tratta Andora – Finale ha un costo di 1.540,30 milioni di euro e nel vigente Contratto di Programma – Parte Investimenti 2017-2021, risulta finanziato per 266 mln. destina oltre 200 mln alla prosecuzione degli interventi di upgrading della direttrice Ventimiglia-Genova-La Spezia, tra cui una ulteriore fase di interventi sul ponente ligure, che riguarda le singole stazioni e i collegamenti ferroviari complessivi.

Come consiglieri regionali del Partito Democratico eletti nelle circoscrizioni di Imperia e Savona, ci teniamo a ringraziare tutti coloro che si sono impegnati per arrivare a questo risultato, che non esitiamo a definire di svolta; in special modo, ringraziamo il Ministro De Micheli e il Sottosegretario Margiotta.

A questa nomina se ne aggiunge un’altra non meno importante per la ripartenza del nostro territorio, quella del Commissario Straordinario per il Tunnel di Tenda: il crollo di questo collegamento di estrema rilevanza – se non sopravvivenza – della popolazione adiacente, ha causato danni incalcolabili e non possiamo permetterci di perdere un minuto di più. Dunque i nostri incoraggiamenti vanno anche al dirigente Nicola Prisco, che ha davanti a sé un compito davvero arduo ma fondamentale, quello di riunire queste terre così legate e indispensabili l’una all’altra» – dicono.