Polemica sulla prima nata a Genova, Liguria Popolare: «Ci uniamo al benvenuto di Toti, felicitazioni ai neo genitori»

«Commenti odiosi, a sfondo razziale, per le origini famigliari dei nuovi nati e altri volti a svilire con generalizzazioni strumentali gli elettori della coalizione che ha sostenuto il presidente Toti»

Sanremo. «Sergio Tommasini, coordinatore cittadino, Antonio Bissolotti, responsabile provinciale, Andrea Artioli e Piero Correnti  consiglieri comunali di Sanremo, in rappresentanza del movimento Liguria Popolare, augurano un buon anno a tutta la cittadinanza , con l’auspicio che anche grazie ai nuovi vaccini si possa uscire dalla crisi pandemica che ha duramente colpito la vita di tutti e le attività economiche della nostra provincia.

Rimarcano però come purtroppo con l’anno nuovo siano già cominciate anche le polemiche. Ieri il presidente Giovanni Toti ha infatti voluto dare il benvenuto ai primi nuovi nati della nostra Liguria e vi è stato chi ha voluto fare dei distinguo, introducendo il controverso tema della modifica del regime di acquisizione della cittadinanza sulla base del luogo di nascita anziché in relazione alla cittadinanza dei genitori.

La legge 91/1992, che regola la materia, prevede già oggi che al figlio di cittadini stranieri, nato in Italia e che vi risieda stabilmente, sia data la facoltà di avere la cittadinanza italiana una volta conseguita la maggiore età.

La polemica che ne è conseguita, sviluppatasi secondo lo schema tutto italiano delle partigianerie acritiche che già Dante condannava nel sommo poema, ha visto un alternarsi tra alcuni commenti odiosi, a sfondo razziale, per le origini famigliari dei nuovi nati e altri ugualmente sgradevoli, volti a svilire con generalizzazioni strumentali gli elettori della coalizione che ha sostenuto il presidente Toti.

Liguria Popolare, rifuggendo ogni polemica strumentale da altri creata e coltivata, vuole esprimere le proprie felicitazioni a tutte le mamme e a tutti i papà dei primi nati del 2021 unendosi al benvenuto espresso dal presidente Toti, con l’impegno a proseguire insieme nelle iniziative politiche a sostegno della maternità consapevole, della famiglia e della natalità nell’interesse di tutti, senza distinzione alcuna».