Quantcast

Nuovo Dpcm, Lega: «Casinò ancora chiusi, autolesionismo di Stato»

Lo scrivono in una nota i deputati della Lega Flavio Di Muro e Alex Bazzaro

Genova. «La decisione di continuare a tenere chiusi i Casinò è l’ennesima sconfitta di questo governo. Conte e i suoi ministri giocano con migliaia di posti di lavoro tra case da gioco e indotto. Una sorta di autolesionismo visto che i Casinò esistono per volontà dello Stato e vengono trattati alla stregua di una piccola sala giochi di periferia in cui la gente si ammassa. Le dimensioni sono ben differenti.

I lavoratori sono in cassa integrazione da mesi, molto preoccupati. Ogni livello istituzionale in sede locale ha fornito valide motivazioni tecniche per la riapertura. La Lega chiede che ci sia un ripensamento da parte dell’esecutivo, che sembra più concentrato sul mantenimento delle poltrone che sui problemi effettivi del Paese.

Nei Casinò si può operare pensando alla salute pubblica, alle distanze e al rispetto del divieto di assembramento, grazie all’ampiezza degli spazi. Eviti il governo di bollare con superficialità cosa è essenziale e cosa non lo è. Eviti di giocare sulla pelle dei lavoratori e del territorio». Lo scrivono in una nota i deputati della Lega Flavio Di Muro e Alex Bazzaro.