Quantcast

Gli aspetti psicologici del calcio nell’era Covid, secondo modulo di formazione per gli staff delle rappresentative Lnd

Il modulo a cura di Aldo Grauso è servito a fornire una chiave di lettura per alleggerire il clima di stress e ansia dei ragazzi derivante dallo stop forzato dei campionati

Genova. Prosegue l’attività di formazione prevista dal Progetto Giovani: dopo il primo appuntamento incentrato sull’organizzazione del lavoro fisico nei mini raduni, ieri pomeriggio gli staff delle Rappresentative LND hanno seguito un workshop online dedicato esclusivamente agli aspetti psicologici degli atleti nel contesto attuale segnato dall’emergenza sanitaria.

Il modulo a cura di Aldo Grauso, psicologo delle selezioni nazionali giovanili LND e componente della Commissione Medico Scientifica Lega Serie B, è servito a fornire una chiave di lettura per alleggerire il clima di stress e ansia dei ragazzi derivante dallo stop forzato dei campionati.

Partendo dal vademecum in dieci punti rimodulato da Grauso per il calcio dilettantistico, si è discusso dell’elaborazione dei fattori psicologi per poi dare spazio all’illustrazione di veri e propri esercizi di training autogeno e ad elementi nozionistici di base quali l’empatia nella sua complessità. Seconda e terza parte dell’incontro incentrate invece sui tratti dello spettro autistico, con particolare attenzione al tema della socialità, e sulle neuroscienze. Infine, chiusura dedicata ad esercitazioni pratiche per allenare gli aspetti ideomotori.