Quantcast

Giorno della Memoria, il presidente della Regione Liguria Toti: «Non c’è futuro senza ricordo»

«Ignoranza, odio, paura, pregiudizi e stereotipi restano ancora oggi i nemici più pericolosi»

Genova. «Non c’è futuro senza ricordo. Oggi tutti ricordiamo le vittime dell’Olocausto, ma è in ogni giorno delle nostre vite, e non solo in quello della Memoria, che dobbiamo tenere alta l’attenzione sui fenomeni di discriminazione e odio che ci circondano». Così scrive il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook.

«Mai come negli ultimi anni, complice la rete e l’utilizzo massivo dei social, si sono infatti riproposte teorie del complotto o negazioniste di uno dei periodi più bui della nostra storia, l’Olocausto, che rappresenta ancora una ferita profonda per la nostra società e una sofferenza sempre viva per un popolo sterminato da un’ideologia folle» – sottolinea.

«Ignoranza, odio, paura, pregiudizi e stereotipi restano ancora oggi i nemici più pericolosi, da combattere per non ripetere gli errori del passato. Che ogni giorno sia dunque il nostro giorno della Memoria, per tracciare un solco profondo tra chi siamo e chi non vogliamo mai più essere» – conclude.