Quantcast

Covid, il sindaco di Pontedassio Calzia: «Nuovo contributo per le famiglie che faticano a pagare l’affitto di casa»

«Nei prossimi giorni arriverà anche la rata di saldo della Tari dell’anno 2020»

Pontedassio. La settimana scorsa sono state aperte le domande per richiedere un contributo per le famiglie che nell’anno 2020 hanno avuto difficoltà a pagare regolarmente l’affitto a causa di perdita reddito/lavoro per le restrizioni legate al Covid-19.

Il contributo verrà erogato sia a chi ha alcune mensilità scoperte, sia a chi, pur con molta difficoltà, è riuscito comunque a pagare l’affitto. Il contributo non potrà essere concesso agli inquilini con morosità recidiva e a chi ha contratti di locazione stipulati con i familiari. La domanda deve essere presentata dagli inquilini in difficoltà al Comune di Pontedassio dal 19 gennaio al 22 febbraio 2021.

I moduli per le domande sono disponibili sul sito del Comune, nell’atrio, nell’ufficio servizi demografici al primo piano del Comune e nell’ufficio servizi sociali al piano terra in orario di apertura al pubblico. Alla domanda deve essere allegata una fotocopia del contratto d’affitto regolarmente registrato. Qualora la domanda non risultasse completa di tutti i dati l’utente potrà essere contattato telefonicamente per integrare la documentazione.
Per le domande ritenute idonee il contributo verrà assegnato alla fine di febbraio e sarà versato direttamente al locatario dell’immobile, che pertanto ridurrà il debito contratto dall’inquilino.

Nei prossimi giorni le famiglie riceveranno la rata di saldo della Tari dell’anno 2020. «Preciso che a settembre e novembre 2020 è stato richiesto l’acconto del 70% della tassa Tari 2020. Pertanto la bolletta che arriverà a giorni è il saldo finale del 30% senza nessun aumento rispetto all’anno 2019» – dice il sindaco Ilvo Calzia.