Quantcast

Ventimiglia, stop a petardi e botti durante le feste: l’ordinanza del Comune

Firmata lo scorso anno, è ancora in vigore. Assessore Palmero: «Mai come quest'anno necessario non intasare ospedali»

Ventimiglia. L’assessore Eleonora Palmero, che tra le deleghe ha anche quella per il benessere e la tutela degli animali, ricorda che come stabilito dall’ordinanza firmata lo scorso anno dal sindaco Gaetano Scullino e tutt’oggi in vigore, è fatto divieto di esplodere petardi, botti è artifici pirotecnici di ogni genere in tutte le aree pubbliche nonché in quelle private se ciò produca conseguenze di qualsiasi genere o natura che si ripercuotono sugli spazi pubblici del Comune di Ventimiglia dal giorno 23 dicembre al giorno 6 gennaio di ogni anno.

«Purtroppo le cronache del primo gennaio ci raccontano di moltissimi feriti e in alcuni casi anche di morti dovute ai botti di Capodanno – dichiara l’assessore -. Mai come quest’anno è necessario prestare la massima attenzione visto l’emergenza sanitaria, per non andare ad intasare pronto soccorso ed ospedali. Capisco la voglia di buttarsi alle spalle questo annus horribilis ma facciamolo con coscienza, per noi, per i nostri cari e anche per i nostri amici animali».