Quantcast

Ventimiglia, i ragazzi della struttura “Giovanna D’Arco” addobbano piazza delle Erbe nel centro storico

Finalità del progetto: offrire "una finestra aperta" al territorio e al sociale, in modo tale che gli utenti della struttura non rischino in modo importante ulteriori chiusure emotive che potrebbero peggiorare il loro stato psicofisico

Ventimiglia. Un dono inaspettato è giunto nella città di confine: i ragazzi della “Giovanna D’Arco” struttura per disabili e psichiatrici, coordinati dalla direttrice Monia Settembrini, con la collaborazione dell’intera equipe e la partecipazione della ideatrice del progetto la Angela Maugeri hanno allestito per le festività natalizie la piazzetta delle Erbe in Ventimiglia Alta.

«Un ringraziamento particolare va al Sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino, che ha condiviso fin da subito il nostro progetto “Artisti a cielo aperto” e ha permesso di dare un “tocco di arte” alla nostra città.

La finalità del progetto è quella di offrire “una finestra aperta” al territorio e al sociale, in modo tale che gli utenti della struttura non rischino in modo importante ulteriori chiusure emotive che potrebbero peggiorare il loro stato psicofisico.

Il progetto vuole offrire la possibilità agli utenti di potersi percepire parte del mondo e della società con gesti semplici ma autentici; in questo momento così particolare per tutti, i gesti ci contraddistinguono e possono abbattere barriere di chiusure, limitazioni, restrizioni ma anche giudizi e pregiudizi».