Tavola rotonda su “Orientamento e Offerta Formativa in Valle Arroscia” all’istituto comprensivo di Pieve di Teco e Pontedassio foto

Occasione per incontrare le famiglie dei ragazzi della classi terze della scuola secondaria di primo grado

Pieve di Teco. Martedì 22 dicembre, l‘istituto comprensivo di Pieve di Teco e Pontedassio ha organizzato la Tavola rotonda sul tema “Orientamento e Offerta Formativa in Valle Arroscia” tramite videoconferenza.

È stata l’occasione per incontrare le famiglie dei ragazzi della classi terze della scuola secondaria di primo grado di Pieve di Teco e Pontedassio. L’incontro è stato organizzato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, il Liceo Vieusseux di Pieve di Teco, Provincia di Imperia Ufficio Orientamento, i sindaci dei Comuni della Valle Arroscia, la Regione Liguria, l’Anci Liguria.

È stata l’opportunità per discutere di orientamento e scelta della scuola superiore: «ciò a cui teniamo – ha affermato la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo di Pieve di Teco e Pontedassio Serena Carelli – è che i nostri ragazzi facciano la scelta giusta che garantisca loro il successo formativo anche nel percorso della scuola superiore».

Molto interessante è stato l’intervento della dottoressa Laura Amoretti: «La terza media rappresenta il primo momento di scelta … quale scuola è meglio scegliere? È difficile prevedere come sarà il mondo del lavoro fra 5 anni, quello che è fondamentale è continuare e completare il percorso di studio con almeno un diploma di scuola superiore e garantire la formazione di competenze trasversali fondamentali per la vita professionale e universitaria».

Sono stati coinvolti esponenti degli enti a livello regionale in quanto è stata ufficializzata l’adesione alla strategia aree interne che prevede un finanziamento sia per gli enti locali che per le scuole della Valle Arroscia su trasporti, innovazione digitale, corsi di lingua inglese per gli studenti dalla scuola dell’infanzia alle scuola superiore. La Strategia Area Interna Valle Arroscia si pone come obiettivo di realizzare un progetto di sviluppo a lungo termine, fondato sulla responsabilità sociale del territorio e la tutela del paesaggio, mirato al miglioramento della qualità della vita delle comunità locali e all’incremento dell’attrattività turistica, attraverso il potenziamento e la qualificazione dei servizi essenziali (salute, mobilità ed istruzione) e la valorizzazione delle vocazioni territoriali. In particolare l’Istituto Comprensivo di Pieve di Teco e Pontedassio è stato coinvolto insieme Liceo G.P. Vieusseux al fine di sostenere la permanenza dei giovani nei contesti formativi del territorio e migliorarne le competenze chiave.

Il dirigente del Liceo Vieusseux Paolo Auricchia, fautore della progettazione Strategia Aree Interne, anche per l’Istituto Comprensivo, ha affermato: «Mi auguro che le famiglie sappiano cogliere l’offerta formativa del territorio: offerta liceale arricchita dal corsi di lingua inglese e informatici gratuiti per le famiglie».

Sono intervenuti anche la dottoressa Gloria Rossi, in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Provinciale Sindaco Piero Pelassa – Comune di Mendatica e Referente Aree Interne, sindaco Alessandro Alessandri – Comune di Pieve di Teco, sindaco di Pornassio Emilio Fossati e il sindaco di Rezzo Renato Adorno, dottoressa Erica Bacci – Regione Liguria, dottoressa Ilaria Mazzini Anci Liguria, professoressa Amoretti Michela – Referente Orientamento Istituto di Pieve e Pontedassio, professoressa Milla Berio – Liceo Vieusseux di Pieve di Teco, studente Bianca Rosta – Liceo Vieusseux di Pieve di Teco.

L’intervento si è concluso con la poesia scritta dal professor Gabriele Decanis “La mia Terra” che rappresenta «la ricchezza del nostro territorio e ciò che vogliamo trasmettere ai nostri alunni». Sul sito web dell’Istituto Comprensivo di Pieve di Teco e Pontedassio è disponibile la registrazione dell’evento.

Il manifesto

La prima pagina Ptof