“Seguendo la stella” per le vie del borgo, Natale “a distanza” e auguri digitali: Cervo regala momenti di magia e musica foto

Concerto dall’Oratorio e “Concerto degli Auguri” in streaming da Genova

Cervo. Il Presepe, le luci, la musica. Anche in questo Natale così strano, segnato dalla pandemia, Cervo non abbandona i sogni e regala a cittadini e turisti (a distanza) momenti di magia; da vivere e da condividere. Seguendo la stella è un percorso – organizzato dalla Proloco Progetto Cervo – snodato per le vie del paese: si incontrano pastori, zampognari, artigiani (tutti rigorosamente in legno!) e tanti presepi, più o meno quaranta, sui terrazzi, negli angoli, sui davanzali di tutta Cervo, realizzati dagli abitanti e contrassegnati da una stella. Sarà una giuria a decretare, durante le festività, il vincitore, che comparirà sulla pagina Facebook della Proloco.

Per la Vigilia e per il Capodanno ecco invece la musica, anche se in streaming: il 24 dicembre, dalla pagina Facebook della Proloco e del Comune, verrà trasmesso un concerto registrato nell’Oratorio di Santa
Caterina, protagonisti Paola Lepore al pianoforte e Mauro Germinario al contrabasso. In apertura, il
sindaco Lina Cha porterà gli auguri di Buon Natale e di speranza.

PROGRAMMA CONCERTO 24 DICEMBRE
The first Noël
War is over
Venite fedeli
We wish you a Merry Christmas
Santa Notte
Tu scendi dalle stelle
O tannebaum
Bianco Natale
Jingle bell

Dulcis in fundo, martedì 29 dicembre il Concerto degli Auguri 2020 con i pianisti Valentina Messa e
Dario Bonuccelli: alle 18 diretta streaming dalla showroom di Pianosolo a Genova. La registrazione
del concerto sarà poi disponibile per tutto gennaio su YouTube. Il maestro Roberto Iovino parteciperà al
concerto con la presentazione dei brani. Il canale dove si potrà assistere alla diretta è il seguente: www.youtube.com/channel/UCPVSx6zDpSyGr-lCibeeuVA

PROGRAMMA CONCERTO 29 DICEMBRE
L. van Beethoven – Marcia Turca da Le rovine di Atene Op. 113
J. Brahms – 5 Valzer dall’Op. 39 (nn. 1-2-11-14-15); 4 Danze ungheresi (nn. 1-2-18-5)
F. Liszt – Sinfonia Dante (Inferno solo su link YouTube, Purgatorio anche in diretta streaming)
A. Dvorak – Danza Slava Op. 72 n. 2 Dumka; Danza Slava Op. 46 n. 8 Furiant
J. Strauss (figlio) – Voci di Primavera Op. 410; Sul bel Danubio blu Op. 314

Il brano di Beethoven è stato inserito per festeggiare, nel 2020, il 250° anniversario della nascita e quello di Liszt per il 700° anniversario della morte di Dante.

Paola Lepore, pianoforte: nata a Milano, dopo la Laurea a pieni voti in Lettere Moderne, si diploma in Pianoforte presso la Scuola Musicale di Milano e il Conservatorio di Musica “N. Paganini” di Genova con il M° A. Verderio; segue successivamente il perfezionamento sotto la guida del M° L. Lanfranchi e del M° G. Leanza. Consegue il Master in Psicologia Sociale della famiglia e le specializzazioni abilitanti all’insegnamento per materie letterarie (presso l’Università degli Studi di Genova) e per il sostegno (presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia). Dopo l’ingresso nell’orchestra CPSM presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano nascono diverse collaborazioni in varie formazioni che portano ad esibizioni per il Comune di Milano e per il Veneto e per la Liguria. Per consolidare il connubio dell’area musicale con quella psicologica prosegue gli studi con il Corso Triennale in Musicoterapia patrocinato dalla Facoltà di Scienze Psichiatriche di Genova, ottenendo nel 2011 il Diploma con il massimo dei voti. All’attività concertistica affianca l’insegnamento con cattedra di Lettere in Scuole Superiori di II grado e un’intensa attività didattica musicale presso scuole statali e private da oltre 20 anni (pianoforte, preparazione esami e concorsi, corsi di propedeutica, musica d’insieme); è inoltre attiva come musicoterapista presso associazioni private e centri ospedalieri e collabora con psicologi e logopedisti.

Mauro Germinario, contrabbasso: nato a Torino, consegue il Diploma in Contrabbasso presso il Conservatorio “Giorgio Federico Ghedini “di Cuneo sotto la guida del M° P. Borsarelli e prosegue gli studi con corsi di specializzazione presso il Centro Jazz di Torino con il M° D. Contenti, al CPM di Milano con il M° A. Zanchi, Masterclass con il M° M. Masciadri e il M° F. Feruglio ed il corso di specializzazione jazz col maestro P. Leveratto presso il conservatorio di musica di Genova. Molte sono le esperienze concertistiche e le partecipazioni a varie registrazioni discografiche tra cui quelle con Alberto Fortis, Elio, Eugenio Finardi, Simona Bencini, Enrico Ruggeri, Maurizio Solieri, Bungaro, Bestie Rare, Fancyfluid, Anno Domini Gospel Choir, Evan Scoombie, Niguarda, Subliminata, Albino Montisci, Giuseppe Cascu, M. Tommasini, Alberto Unia, Big Band Jazz di Asti. Collabora inoltre con varie orchestre per la realizzazione di musica sinfonica e opere liriche, tra cui Orchestra Giovanile Cherubini di Piacenza diretta dal M° Riccardo Muti; Orchestra Kobal di Livorno; Orchestra B.Bruni di Cuneo; Orchestra di Torino 1706; Quartetto Italiano di Torino; Orchestra da Camera Buxusconsort di Ezio Bosso; Orchestra Ghedini di Cuneo; Orchestra di Savona European Guitar & Mandolin; Youth Orchestra diretta da Carlo Aonzo. Collaborazioni con Ensemble, per la realizzazione di musiche da camera, barocco, lirica e sinfonica. Al momento è contrabbassista degli Swingati e bassista di alcune formazioni, come Doc-G (tributo Police e Sting) e Shine (tributo ai Pink Floyd). Compositore di musiche per la RAITRADE, nei generi che spaziano dal Jungle, Drum ‘n Bass, New Age. Co-fondatore dello studio di registrazione Exagon Studio di Torino, in qualità di fonico sia con sistemi analogici (Studer) che digitali. Insieme a G.Lo Bue (U. Tozzi, Raf, Umbria Jazz…) collabora nello studio Beat Records con sede in Torino – Docs Dora – studio di Editing e Mastering per la realizzazione di musiche in ambito jazz e ambient.

Valentina Messa si diploma nel ’99 al Conservatorio di Venezia con il massimo dei voti, lode e menzione speciale. Nel 2007 ha poi conseguito il Diploma accademico di II livello presso il Conservatorio di Genova con 110, lode e menzione speciale. Si è perfezionata con P. Rattalino, L. B. Arcuri, P. Masi ed E. Pace; ha seguito masterclass con B. Petrushanski, S. Pedroni, A. Specchi, K. Helvigg, J. Achucarro, M. Damerini, B. Canino. Vincitrice di varie borse di studio e premiata in numerosi concorsi nazionali e internazionali, tra i quali il Premio Venezia, il Concorso Gante di Pordenone, il Concorso “Societa’ Umanitaria” di Milano, tiene concerti dall’età di tredici anni in sale e per società concertistiche quali Normale di Pisa, Società Umanitaria di Milano, Teather Trier, Auditorium Casa Paganini, Sala della Radio Vaticana, Teatro Alfieri di Torino, Teatro Vittoria per Unione Musicale Torino, GOG Genova, Schleswig Holstein Music Festival, Caplan Centre for the Performing Arts di Philadelphia, Logan Centre for the Performing Arts di Chicago, Sanders Teathre della Harvard University a Boston e ha suonato come solista con l’Orchestra di Padova e del Veneto, la Filarmonica di Udine, l’Orchestra Classica Belvedere e la Philarmonische Orchester der Stadt Trier. Svolge intensa attività cameristica in varie formazioni ed è membro stabile di Eutopia Ensemble, gruppo dedito alla musica contemporanea ed è da anni ospite fissa di Sentieri Selvaggi, ensemble diretto da Carlo Boccadoro. Dal 2009 si dedica con passione all’accompagnamento pianistico, in particolare degli strumentisti ad arco, è stata collaboratrice in numerosissime masterclass e corsi annuali e ha svolto ruolo di pianista ufficiale del concorso violinistico A. Postacchini di Fermo, nelle ultime due edizioni del Premio Paganini di Genova e del Concorso Violoncellistico Internazionale Mazzacurati di Torino. Attualmente insegna Pratica e lettura pianistica presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi Tonelli di Modena e presso l’Istituto Peri di Reggio Emilia.

Dario Bonuccelli si forma con Luciano Lanfranchi. Si diploma in pianoforte nel 2004, presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova, col massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Si perfeziona con Franco Scala, Bruno Canino, Andrea Lucchesini, Pietro De Maria (Accademia di musica di Pinerolo e Scuola di musica di Fiesole) e Marco Vincenzi, con il quale consegue il Biennio specialistico con la votazione di 110, lode e menzione speciale. E’ diplomato anche in composizione e molti suoi lavori sono stati eseguiti in pubblico. Presente in moltissimi concorsi nazionali ed internazionali, raccoglie quarantadue primi premi, di cui venticinque assoluti, numerose borse di studio e riconoscimenti speciali. Ha tenuto centinaia di concerti, come solista, solista con orchestra e in varie formazioni da camera, in 15 Paesi europei e Giappone, suonando in sale prestigiose (come il Teatro Bibiena di Mantova, la Wigmore Hall di Londra, il Palazzo Reale di Stoccolma, il Teatro Caio Melisso per il Festival di Spoleto, il Teatro Comunale di Firenze per il Maggio Musicale, il Kashihara Theatre di Osaka, la Sala Verdi e l’Università Bocconi a Milano, la Stadthalle di Bayreuth nell’ambito del Festival Wagner, il Cabaret Voltaire a Zurigo, Villa d’Este a Tivoli…). Il suo repertorio spazia dal Barocco al Contemporaneo, con particolare attenzione al periodo del Romanticismo. Nel 2013 ha registrato l’integrale pianistica di Richard Wagner, in 2 CD, per l’etichetta Dynamic, e nel 2014, in occasione dei 150 anni dalla nascita di Richard Strauss, ha intrapreso il progetto, sempre con Dynamic, di registrare anche di questo compositore l’integrale per pianoforte. Ha al suo attivo registrazioni anche per Stradivarius e Tactus; per quest’ultima ha pubblicato nel 2019 un cofanetto di 3 CD con musiche di Giovanni Rinaldi (prime registrazioni assolute). Insegna pianoforte principale al Conservatorio di Alessandria. Dario Bonuccelli, contemporaneamente agli studi musicali, ha conseguito nel 2007 la laurea specialistica in Lettere Moderne presso l’Università di Genova con la votazione di 110 e lode.