Quantcast

Sanremo, pregiudicato spaccia cocaina dai domiciliari: la polizia lo rispedisce in carcere

E' un tunisino di 35 anni

Più informazioni su

Sanremo. Arrestato dalla polizia tunisino per spaccio di stupefacenti. Sabato pomeriggio gli agenti del locale Commissariato di Ps, dopo indagini mirate hanno colto sul fatto  il 35 enne magrebino, già “stranoto” alle forze dell’ordine.

Conosciuto come spacciatore, era già da mesi ai domiciliari per questioni del genere. Ma, come da luogo comune: il “lupo perde il pelo ma non il vizio” (mai banale) con covid e lockdown non si era perso d’animo per continuare a “lavorare”.

Da alcuni giorni era stato notato nei pressi dell’abitazione del pluripregiudicato uno strano via vai che aveva insospettito gli investigatori che hanno avviato dei appositi  “servizi di osservazione” per vedere cosa succedesse: quando e dove spacciava “l’interessato” e  non in ultimo, se contestualmente  se l’uomo si allontanasse negli orari non compresi nei permessi concessi.

Dai riscontri effettuati, i poliziotti sono riusciti ad intercettare gli acquirenti provando le cessioni di stupefacente effettuate dal 35enne, recuperando le dosi preconfezionate e appena acquistate. Dopo una perquisizione in casa del “soggetto” quest’ultimo, colto di sorpresa, ha pensato bene di inveire e scagliarsi contro le divise.

Nell’appartamento, tra le altre cose, c’erano 10 grammi di cocaina e una somma di circa 3000 euro in contanti, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento: spaccio conclamato.

L’uomo è stato dunque arrestato per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente ed indagato per resistenza a Pubblico Ufficiale. All’esito dell’udienza odierna, il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare in carcere.

Più informazioni su